L'Abruzzo riparte dall'IT. Nasce Informatica Aquilana

TERREMOTO

La società consortile punterà a ridare vigore all'economia piegata dal sisma

Avrà anche un cuore informatico la rinascita dell’Aquila. Un cuore in grado di rilanciare l’economia del territorio, aggregando investimenti e costruendo strategie per promuovere l’innovazione. Sul progetto è già a lavoro Informatica Aquilana, società consortile pronta per il battesimo ufficiale previsto entro luglio. Dietro le quinte lavora Alberto Leonardis, presidente della neonata società: “Informatica Aquilana rappresenta per me la speranza di una rinascita della mia città - dice -. Per anni mi sono occupato di Ict, lavorando per lo più tra Roma e Milano”. Imprenditore 44 enne, nato e cresciuto a L’Aquila, Leonardis ha visto come tanti andare giù di colpo, insieme alle case, anche il tessuto aziendale del suo paese. “A L’Aquila vive tutta la mia famiglia ed il terremoto dello scorso 6 aprile ha provocato in me una forte voglia di reagire”.

All’indomani del terremoto Leonardis si è rimboccato le maniche. “Ho cominciato a bussare casa per casa, andando a trovare quegli imprenditori aquilani che come me lavorano nel settore dell’innovazione tecnologica. Persone che hanno visto di colpo crollare la loro vita, la loro attività e in alcuni casi, hanno subìto perdite di familiari. Fatta la squadra, ho cominciato a portare su di essa investimenti, utilizzando solo fondi privati, commesse, cioè, che sono riuscito a far convergere su questi imprenditori, confidando sull’aiuto di grandi imprese nostrane e multinazionali”.
La sfida è rilanciare sull’innovazione a partire dal conto pesantissimo che il capoluogo abruzzese ha pagato in termini di sviluppo economico. Un migliaio le piccole e medie imprese operanti sul territorio che hanno registrato danni per lo più irreparabili. Ma ora, a tre mesi di distanza, si contano già a decine le iniziative lanciate per risollevare l’economia locale.
Informatica Aquilana è una di queste. “Raduna alcune aziende operanti nel settore dell’Ict - dice Leonardis - che hanno deciso di unire le proprie forze per ricominciare a lavorare”.

Nata quindi con finalità mutualistiche e con l’obiettivo di ricreare occupazione sul territorio aquilano, Informatica Aquilana si caratterizza come una società consortile che punta a dare vita a un network di imprenditori abruzzesi attivi nel settore dell’innovazione tecnologica, tra cui spicca uno spin-off realizzato da ricercatori informatici dell’Università dell’Aquila.
“Con la convinzione che la ricostruzione del territorio debba viaggiare di pari passo con la promozione della competitività mediante la ricerca e l’innovazione - precisa ancora Leonardis - Informatica Aquilana ha l’obiettivo di rafforzare il sistema innovativo aquilano, con particolare attenzione verso il settore privato, stimolando la ricerca, lo sviluppo e la formazione”.
Nel corso della presentazione (si terrà presso la sala convegni del Canadian Hotel: maggiori dettagli si possono trovare sul sito www.aqinformatica.it), si terrà anche un convegno per discutere con i principali attori dell’innovazione dell’importanza di “Fare sistema, fare Innovazione, rifare L’Aquila”.

06 Luglio 2009