Assegnati gli European Cloud Computing Awards

EUROCLOUD

EuroCloud, l’organizzazione europea per la promozione del cloud computing, ha concluso la prima edizione dei Cloud Computing Award paneuropei a Parigi, assegnando premi in quattro diverse categorie: Miglior Startup, Miglior Soluzione, Miglior Applicazione nel Settore Pubblico e Migliore Applicazione nel Settore Privato.
La missione di EuroCloud è rappresentare il cloud computing in Europa e promuovere la nascita di rapporti tecnologici e di business tra i membri. In virtù di tali obiettivi, nasce questa iniziativa volta a premiare le aziende che si sono distinte in questo ambito.

Alla cerimonia hanno preso parte 150 invitati, ovvero i maggiori esperti e professionisti dell’intero settore del cloud computing, ospiti a bordo del battello Paris en Scène. Durante la crociera, una giuria europea ha annunciato
i vincitori di ciascuna delle quattro categorie, scelti tra i 29 finalisti europei provenienti da nove paesi (Austria, Francia, Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Slovenia, Svezia e Regno Unito).

Il premio per la Migliore Startup è stato assegnato a Severalnines (Svezia), fornitore di software di gestione e automazione per le piattaforme di database cloud. I prodotti di questa azienda consentono ai clienti di implementare, gestire, monitorare e scalare facilmente le loro piattaforme di database clusterizzati. Le prestazioni, la flessibilità e l’ottimizzazione derivante dalla possibilità di attingere a più fonti di dati all’interno dell’ambiente cloud, sono sempre stati elementi fondamentali per la performance complessiva della soluzione offerta, e Severalnines ha dimostrato di essere in grado di rispondere pienamente a
queste esigenze.

Il premio per la Migliore Soluzione è andato a RunMyProcess (Francia), azienda che sfrutta la tecnologia cloud per offrire alle aziende un approccio capace di migliorare notevolmente la produttività delle piattaforme PaaS nelle fasi di progettazione, realizzazione ed esecuzione. RunMyProcess facilita inoltre gli utenti a lavorare rispettando in maniera più rigorosa i processi aziendali. Queste soluzioni possono essere usate anche dagli utenti finali. La società punta molto su partnership e collaborazioni per assicurarsi una crescita continua anche in futuro.

Il premio per la Miglior Applicazione nel Settore Pubblico è stato assegnato a Ebrc (Lussemburgo). L’approccio “Trusted Cloud” di Ebrc presso Ibbl si è rivelato un metodo di accesso aperto, semplice e sicuro per tutti i protagonisti del settore sanitario, ambiente, come noto, altamente regolamentato. Questo successo dimostra come la tecnologia cloud sia sicura anche in presenza di informazioni estremamente riservate. Ebrc ha
inoltre gestito tutti gli aspetti del progetto, per renderne più rapido il completamento e ridurne la complessità.

eBuilder (Svezia) ha ricevuto il premio per la Miglior Applicazione nel Settore Privato. In questo caso di business, l’allineamento di e-Builder con il proprio cliente Alfa Laval si è dimostrato eccezionale e di particolare importanza mettendo in luce le potenzialità offerte a livello end-to-end dal cloud computing per le aziende presenti sul territorio. Il supporto di e-builder è stato fondamentale per aumentare l’agilità del proprio client su un mercato molto complesso e in costante evoluzione.

Oltre alla celebrazione di questi grandi successi, l’evento ha rappresentato un’occasione unica per gli ospiti per discutere e confrontarsi su vari argomenti, tra cui l’innovazione del cloud computing e il suo impatto sui modelli di business e sull’operatività aziendale, l’equilibrio tra regole interne e normative per proteggere gli utenti finali senza ostacolare la crescita, sollevando problematiche comuni alle aziende del settore.

Giorgio Betti, Chairman of EuroCloud Italia, ha dichiarato: “Grazie a questo importante programma europeo, EuroCloud ha dimostrato di essere il network internazionale più importante nel campo del cloud computing in tutta Europa. Abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci siamo prefissati inizialmente, portando alla ribalta il settore del cloud computing e dell’innovazione europea, e dimostrando che gli utenti del vecchio continente sono decisamente all’avanguardia; siamo davvero molto soddisfatti di quello che siamo riusciti a creare fino ad ora”, ha concluso Betti.

Alla luce del successo riscosso, EuroCloud ha già iniziato a pensare agli European Cloud Computing Awards 2012. L’evento del prossimo anno sarà organizzato in due fasi. La prima prevede l’identificazione delle migliori società di cloud computing in ogni Paese che partecipa al programma, mentre durante il secondo step le aziende selezionate parteciperanno alla finale europea, dove si troveranno a competere con tutti gli altri vincitori europei. EuroCloud prevede la partecipazione di 15 nazioni.

13 Dicembre 2011