Nuove edizioni del software IT Performance Suite

HP

HP ha presentato le nuove edizioni di HP IT Performance Suite che permetteranno di potenziare la visibilità degli executive sulla gestione dello sviluppo applicativo, dell’infrastruttura e delle operazioni al fine di assicurare l’allineamento dell’IT alle esigenze aziendali.
HP IT Performance Suite è la piattaforma software enterprise di nuova generazione che consente al management IT di migliorare le prestazioni grazie all’intelligence operazionale. La suite offre una visibilità completa di tutti gli asset informatici, automatizza la gestione delle risorse IT e adatta le prestazioni in base a specifici obiettivi di business.
Queste nuove soluzioni consentono ai clienti di:
— Garantire l’allineamento dell’IT alla strategia dell’azienda, grazie a nuove edizioni appositamente progettate per i vice-presidente (VP) delle applicazioni e VP delle operazioni IT, alimentate da schede di valutazione HP IT Executive Scorecard che offrono un quadro di informazioni completo per ottimizzare lo sviluppo applicativo e la gestione dell’infrastruttura e delle operazioni, attraverso un’unica dashboard di visualizzazione.
— Sviluppare rapidamente applicazioni di alta qualità strettamente allineate con esigenze aziendali in costante evoluzione, grazie a HP Application Lifecycle Intelligence (ALI) 2.0 che offre la visibilità completa dei cambiamenti apportati durante il ciclo di sviluppo.
— Migliorare la disponibilità del servizio con il software HP Business Service Management (BSM) 9.1 che analizza grandi volumi di dati complessi e di metriche per evitare gli incidenti IT e correggere preventivamente i potenziali problemi.
“I responsabili IT hanno a disposizione molti dati, tuttavia mancano di un sistema singolo per coordinarli e trasformarli in informazioni affinché l’IT possa essere gestito come una unita’ di business”, ha affermato Bill Veghte, Executive Vice President, Software, HP. “Il software HP IT Performance Suite offre ai manager IT un resoconto reale dell’ambiente aziendale, completo di dati critici da cui trarre azioni immediate, che hanno un impatto significativo sia sull’ecosistema IT aziendale, sia sul Management”.

Prestazioni IT migliorate
Le nuove soluzioni HP IT Performance Suite: VP of Applications Edition e VP of Operations Edition, forniscono metriche e indicatori KPI (Key Performance Indicators) specifici per valutare e produrre report sulle prestazioni dell’IT di un’organizzazione. Come risultato, gli execuive IT possono accelerare le decisioni che aumentano l’agilità aziendale attraverso l’automazione dei processi di raccolta e analisi dei dati provenienti da più sorgenti e la loro aggregazione in un unica dashboard con visualizzazioni personalizzate delle metriche IT.

Prestazioni operative migliorate
La nuova soluzione HP IT Performance Suite: VP of Operations Edition include oltre 50 KPI preconfigurati e funziona sia in ambienti ibridi, compresi i cloud pubblici e privati, sia in ambienti tradizionali. L’accesso completo alle metriche sulle prestazioni migliora l’automazione, la distribuzione e il monitoraggio dei servizi nell’ambiente delle operazioni IT. Questo consente agli executive IT di pianificare, progettare e implementare processi che supportano le esigenze di infrastrutture dinamiche.
La nuova soluzione HP IT Performance Suite: VP of Operations Edition include la scheda di valutazione HP IT Executive Scorecard che raccoglie i dati provenienti da numerose soluzioni HP Software, come HP Business Service Management, HP IT Service Management, HP Project and Portfolio Management, HP Data Center Automation, HP Cloud Service Automation e HP Cloud Services Architecture.

Prestazioni operative migliorate
La soluzione HP IT Performance Suite: VP of Applications Edition confronta i dati relativi alle performance con più di 60 KPI preconfigurati per valutare l’efficienza, i punti di forza e le aree problematiche della struttura di un’applicazione.
Questa edizione integra il software HP Application Lifecycle Management per aggregare i dati raccolti dagli strumenti usati per la gestione di ogni aspetto del ciclo di vita dell’applicazione. Questi strumenti comprendono gestione, project planning, monitoraggio, verifiche di qualità, collaudo e sviluppo applicativo, comprese gestione della configurazione del codice sorgente, gestione delle ‘build’, correzione dei difetti, convalida delle prestazioni e release.

Distribuzione di applicazioni high-quality migliorata
Le aziende destinano importanti investimenti nella gestione del ciclo di vita delle applicazioni. Al tempo stesso, gli sviluppatori utilizzano per il loro lavoro un numero crescente di tecnologie emergenti, i team sono geograficamente sparsi e la personalizzazione delle applicazioni sta diventando una priorità assoluta per l’innovazione del business. L’assenza di strumenti integrati, in grado di coordinare i cicli di sviluppo, ostacola la distribuzione di applicazioni di alta qualità causando, a sua volta, un impatto negativo sugli obiettivi di business.
HP ALI 2.0, un componente chiave della piattaforma HP Application Lifecycle Management, realizza la tracciabilità fra asset e flussi di lavoro lungo il ciclo di vita dell’applicazione, inclusi i sistemi di gestione delle ‘build’ e delle modifiche del codice sorgente. Grazie a questa visibilità in tempo reale, i team incaricati dello sviluppo dell’applicazione dispongono dell’intelligenza e delle capacità analitiche necessarie per essere efficienti, agili e concentrati sulla qualità.

Disponibilità del servizio migliorata grazie all’analisi predittiva
HP BSM 9.1 introduce l’analisi predittiva nell’ambito delle prestazioni IT, grazie a HP Service Health Analyzer (SHA), un’offerta zero-configuration e zero-maintenance. Attraverso l’analisi e la correzione anticipata dei problemi potenziali, i clienti riescono a incrementare la disponibilità del servizio e ridurre i rischi per l'attività e i costi operativi.
Sviluppata insieme a HP Labs, il polo di ricerca centrale della società, HP SHA valuta in tempo reale grandi volumi di dati complessi residenti in ambienti mobili, fisici, virtuali e cloud, per offrire un quadro di informazioni usufruibili immediatamente per il business . HP SHA analizza modelli storici e trend attuali relativi tanto ai dati delle applicazioni, quanto a quelli dell’infrastruttura, al fine di correlare anomalie delle metriche con la topologia o la mappatura delle risorse IT.

14 Dicembre 2011