Infrastruttura "virtuale" per La Spezia Container Terminal

EMC

La Spezia Container Terminal, società del gruppo Contship Italia che gestisce le attività terminalistiche del porto di La Spezia, ha scelto i sistemi Emc Vplex per garantire continuità di servizio, aumentare le prestazioni e semplificare la gestione della propria infrastruttura virtuale, basata su piattaforma VMware.

Oltre ad essere il principale terminal container italiano per livello di tecnologia, efficienza, qualità dei servizi ed innovazione, La Spezia Container Terminal (Lsct) svolge una funzione molto importante per l’IT del Gruppo, ospitando nei propri uffici la struttura che eroga servizi telematici trasversali a tutte le aziende. Sono servizi indispensabili che riguardano la gestione della rete, la sua sicurezza, gli accessi ad Internet, la posta elettronica e che governano la messaggistica codificata per lo scambio di informazioni riguardanti le operazioni portuali e di stivaggio dei container.

Tutti i terminal di Contship Italia sono operativi 24 ore per 363 giorni l’anno e la disponibilità dell’IT è una condizione indispensabile per poter svolgere le operazioni di movimentazione dei container. La continuità di servizio è quindi un obiettivo primario per i sistemi informativi perché qualsiasi malfunzionamento o indisponibilità delle applicazioni critiche può provocare serie ricadute sul business dell’azienda. Una prerogativa ancor più sentita nella sede di La Spezia dalla quale vengono erogati i servizi di rete a tutte le altre aziende del Gruppo.

Nel corso degli ultimi mesi, Lsct ha evidenziato la necessità di ottenere le massime garanzie di continuità di servizio, aumentando al contempo anche l’efficienza complessiva. “Abbiamo condotto un’indagine su alcuni dei più importanti vendor” spiega Mario Scimone, Responsabile del Gruppo Servizi Telematici di Contship Italia. “che ci ha portato a scegliere la soluzione Vplex di Emc che abbiamo valutato essere tecnologicamente più avanzata, con maggiori funzionalità e, aspetto molto importante, perfettamente integrabile nell’ambiente VMware per il quale è stata pienamente testata e certificata”.

I due sistemi, installati rispettivamente nel sito primario e secondario della sede di La Spezia, effettuano una replica sincrona di tutti i dati per renderli disponibili sempre, da tutte le virtual machine e in qualsiasi condizione.

La capacità di storage nella sede di La Spezia è in continua crescita e i sistemi Unified Storage Emc sono spesso soggetti a nuovi upgrade con l’aggiunta di nuovi dischi. Ampliamenti e aggiornamenti che grazie a Emc Vplex vengono eseguiti semplicemente senza impatti sulla operatività e sulle applicazioni.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 10 Gennaio 2012

TAG: emc, virtualizzazione, disaster recovery

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store