Telecom Italia e le tecnologie Finmeccanica per il Vertice

SUMMIT L'AQUILA

Dalla banda larga e la telefonia di Telecom Italia, ai servizi radar, aerei, satellitari, all'IT dell'industria italiana del Gruppo Finmeccanica la copertura del G8 Summit 2009 da oggi a L'Aquila

Circa 6.000 metri di nuovi scavi per la posa di 17.000 metri di cavi in fibra ottica e più di 14.000 metri di cavi in rame; collegamenti che prevedono una capacità trasmissiva di 5 Gigabit al secondo; tre centrali telefoniche collegate a quattro centrali pubbliche per un totale di circa 2.000 linee a disposizione; tre autocarrati mobili che rafforzeranno gli attuali apparati per garantire più di 3.000 conversazioni simultanee. Questi i numeri dell’impegno di Telecom Italia, partner tecnologico dell'evento, per il G8 Summit 2009. per il quale ha progettato e realizzato per la Presidenza del Consiglio dei Ministri un’architettura di rete a larga banda caratterizzata da un elevato livello di affidabilità e sicurezza garantiti da anelli in fibra ad alta capacità, dispositivi ottici ed elettronici completamente ridondati e back-up su banda satellitare.

I lavori nella Scuola della Guardia di Finanza hanno inoltre interessato l’allestimento di tutti i servizi di telecomunicazioni delle 14 strutture alberghiere, per un totale di 1.090 stanze cablate che ospiteranno i 1.500 delegati dei 39 paesi partecipanti.
Per le comunicazioni di fonia, Telecom Italia garantisce la presenza di una rete di centrali telefoniche con sistemi di back-up, interconnesse alla rete pubblica di Telecom Italia. Sono state attivate circa 300 linee base, 200 linee Isdn e 100 linee Adsl a 20 Megabit al secondo. All’interno della Caserma invece è stata progettata e realizzata una “rete di campus” basata su
un’infrastruttura in fibra ottica che permette il collegamento delle 22 palazzine coinvolte nell’evento, oltre all’infrastruttura necessaria a tutte le esigenze di comunicazione relative al Press Village e al Media Center.

Finmeccanica

A disposizione del Vertice G8 anche l’industria italiana col Gruppo Finmeccanica con le più avanzate tecnologie e competenze delle sue aziende attive nei settori dell’Aerospazio e Difesa. Nello specifico Selex Sistemi Integrati, azienda del Gruppo Finmeccanica, è prime contractor per la progettazione e l'implementazione del nuovo sistema integrato che consente al Dipartimento della Protezione Civile di presidiare l’evento. Attraverso diverse strutture, che fanno capo ad un Centro di Coordinamento e Direzione Centrale realizzato dall’azienda, è possibile raccogliere, analizzare e coordinare tutti i dati provenienti dalle postazioni delle varie risorse dispiegate (Ministero dell'Interno, Carabinieri, Ministero della Difesa, ecc.) e dai sensori installati per garantire la sicurezza. Il sistema è composto inoltre da diversi Centri di Comando e Controllo periferici, che interagiscono con la Direzione Centrale.

A disposizione anche la tecnologia Radar a lungo raggio, tra cui il Rat 31, il più diffuso nell’ambito Nato, per la sorveglianza aerea da terra. Per la sorveglianza dello spazio aereo de L’Aquila, è stato fornito all’Enav, un sistema trasportabile composto da due radar, uno primario e uno secondario sempre prodotti da Selex Sistemi Integrati e situati presso l'aeroporto dei Parchi di Preturo de L'Aquila. L’Aeronautica Militare Italiana si può avvalere dei velivoli Eurofighter Typhoon, attualmente il più avanzato velivolo multiruolo disponibile sul mercato mondiale, progettato, sviluppato e prodotto da Alenia Aeronautica insieme a Bae Systems e Eads; Atr 42MP, la versione da pattugliamento marittimo dell’aereo da trasporto regionale Atr 42, realizzato dal consorzio Atr partecipato pariteticamente da Alenia Aeronautica ed Eads; C-27J, che assicura grande affidabilità di missione e permette di operare in qualsiasi condizione ambientale ed in qualsiasi teatro operativo grazie a prestazioni eccellenti.
Saranno utilizzati dalle Forze Armate, dai Corpi dello Stato e dalla Protezione Civile diversi modelli di elicottero prodotti da AgustaWestland. Per quanto riguarda i servizi satellitari Telespazio ha realizzato per il G8 un sistema di back up satellitare, attraverso il Centro Spaziale del Fucino, che garantirà la disponibilità e la continuità dei servizi di connettività internet e di telefonia.

Per le Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione, Selex Communications si occupa della trasmissione dati e vocale rapida e sicura attraverso il sistema Tetra in dotazione alle cinque Forze di Polizia nell’area dell’evento e mette a disposizione il Prr - una radio che semplifica notevolmente le operazioni. Inoltre ha realizzato la sala operativa Interforze per le Forze di Polizia, fornendo tutti i sistemi di gestione eventi e di controllo del sistema di video sorveglianza. Infine ha messo a punto la rete di comunicazione sia locale che di interconnessione verso il Ministero dell'Interno a Roma presso il Viminale. Seicos fornisce una rete per le comunicazioni a banda larga wireline e wireless e un servizio informativo di sicurezza che utilizza le soluzioni Finmeccanica per la copertura del tratto stradale, all'aperto e in galleria, lungo le autostrade A24 e A25. Elsag Datamat mette a disposizione un'infrastruttura IT sicura, flessibile, multi servizio e multi accesso, usata per distribuire e gestire, in modo dinamico, contenuti e servizi professionali ad alte prestazioni dedicati al pubblico, agli organizzatori e ai delegati. E ha inoltre realizzato il sito Internet dedicato al G8 2009. Il sistema di video sorveglianza per il G8 è garantito da un insieme di comunicazioni integrate fornite da Elsag Datamat, Selex Service Management/Seicos e Selex Sistemi Integrati.

Il controllo del traffico aereo, infine, viene assicurato dal servizio di sorveglianza e controllo del traffico nell'intero spazio aereo nazionale attivo 24 su 24, 365 giorni l'anno e operante attraverso una rete integrata di radar, centri di controllo e comunicazioni, gestita da Selex Sistemi Integrati.

08 Luglio 2009