Responsabilità sociale: per due banche su tre la Rete aiuta

ABI

Abi: il 74,6% degli istituti consideta Internet e Intranet gli strumenti migliori per comunicare l'impegno del sistema bancario in tema di corporate social responsibility

di P.A.

Per il 74,6% delle banche, Internet si rivela uno strumento importante per fare conoscere l’impegno del sistema in tema di responsabilità sociale d’impresa. Questo il tema della settima edizione del Forum Csr 2012, organizzato dall'Abi, che si terrà a Roma il 26 e 27 gennaio.

L’appuntamento annuale che l’Associazione bancaria italiana (Abi) dedica alla responsabilità sociale d’impresa (Corporate social responsibility, Csr) giunge quest’anno alla settima edizione; il titolo di quest'anno sarà “Incentivi alla sostenibilità economica, ambientale e sociale. Quale ruolo per il mercato, le istituzioni e i cittadini?”. L’evento è realizzato in partnership col Csr Manager Network, il Forum per la finanza sostenibile e il Global Compact Network Italia, le principali reti italiane che lavorano per la promozione operativa della sostenibilità del business.

Online non solo per fare banca ma anche per rendicontare. Il bilancio di sostenibilità, attività ormai diventata prassi per la quasi totalità del sistema bancario - lo redige l’80% del sistema -, viene infatti messo a disposizione dei vari referenti degli istituti tramite il canale Internet per un numero di banche pari al 74,6% del totale attivo di sistema. Il 48,8% lo distribuisce in filiale; il 45% utilizza anche l’intranet. Sono questi alcuni dei dati che verranno diffusi in occasione del Forum Csr, i cui lavori si terranno a Roma giovedì 26 e venerdì 27 gennaio.

Il Forum si aprirà con l’aggiornamento sui lavori che le banche, le imprese e le istituzioni stanno sviluppando per diffondere la Csr tra le organizzazioni. In particolare ci si confronterà sul miglioramento della relazione banca-impresa e le attività scaturite dalla sigla del protocollo tra Abi, Confindustria e Ministero dello Sviluppo Economico; sulle iniziative dell’Inail per offrire tariffe agevolate a chi dimostra di comportarsi in maniera responsabile; sulle nuove iniziative della Commissione Europea per rilanciare la responsabilità sociale delle imprese e delle organizzazioni tutte.

Nella due giorni di forum, focus su bilancio di sostenibilità quale strumento migliore per rendicontare ai propri referenti l’impegno dell’impresa per l’integrazione dei processi e delle pratiche di Csr nel business; su reporting integrato; sugli standard internazionali di Csr per supportare lo sviluppo della responsabilità sociale d’impresa; sul peso del fattore ambientale nelle strategie aziendali. A conclusione, la tavola rotonda del Csr Manager Network e Istat sul progetto di introdurre la rendicontazione finanziaria nel sistema statistico nazionale partendo dalle pratiche sviluppate dalle imprese.

Tra i partecipanti: il direttore generale dell’Abi, Giovanni Sabatini; il direttore generale per la Politica Industriale e la Competitività del Ministero dello Sviluppo Economico, Andrea Bianchi; Vincenzo Boccia e Alessandro Laterza, rispettivamente il presidente della Piccola Industria e il presidente della Commissione Cultura di Confindustria; il direttore generale dell’Inail, Giuseppe Lucibello; il direttore della Dg Enterprise and Industry della Commissione Europea, Pedro Ortún; il presidente dell’Istat, Enrico Giovannini.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 23 Gennaio 2012

TAG: abi, internet, responsabilità sociale

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store