CA, 2,5 mld di dollari: tornano agli azionisti

STRATEGIE

La società approva un programma di allocazione di capitale da portare a termine nel marzo 2014. La quota del dividendo annuo passerà da 0,20 a 1,00 dollaro per azione

di F.Me.

Il board of director di CA Technologies  ha approvato un programma di allocazione di capitale (Capital Allocation) che punta a far rientrare fino a 2,5 miliardi di dollari nelle tasche degli azionisti di CA Technologies nel corso dell’esercizio che terminerà il 31 marzo 2014.

“La decisione è la naturale prosecuzione delle priorità strategiche e operative che abbiamo delineato la scorsa estate per creare un valore a lungo termine per gli azionisti, - spiega Bill McCracken, Chief Executive Officer di CA  - I risultati e il positivo momentum operativo del terzo trimestre ci convincono ancora una volta di aver predisposto il piano strategico giusto. Le nostre priorità più chiare sono di continuare a migliorare la performance operativa, rimborsare capitale agli azionisti e mantenere una situazione patrimoniale solida ed efficiente.”

Nel dettaglio, il programma intende restituire agli azionisti circa l’80 per cento della prevista liquidità cumulativa disponibile (Free Cash Flow) entro la fine dell’anno fiscale 2014.e l’aumento del dividendo annuo da 20 centesimi a 1 dollaro per azione ordinaria e l’autorizzazione a riacquistare fino a 1,5 miliardi di dollari in azioni ordinarie di CA , compresi i 232 milioni di dollari ancora disponibili nell’ambito dell’attuale autorizzazione al riacquisto di azioni. Circa 500 milioni di dollari del programma dovrebbero assumere la forma di un riacquisto azionario accelerato ai sensi dell’accordo eseguito nel quarto trimestre fiscale che terminerà il 31 marzo 2012.

“Vogliamo assicurare un valore ancora maggiore agli azionisti, distribuendo, da un lato, dividendi di una certa congruità e continuando, dall’altro, a investire nel futuro per migliorare sempre di più la nostra posizione strategica sul mercato e fornire ai clienti servizi e soluzioni di qualità superiore negli ambienti mainframe, enterprise e cloud,- continua il ceo - L’autorizzazione all’aumento dei dividendi e al riacquisto di azioni sottolinea la fiducia nutrita dal Board e dal Management nelle prospettive commerciali dell’azienda nel lungo periodo e nella sua capacità di generare un consistente flusso di cassa su base continuativa”.

Lo scorso 23 gennaio 2012, CA ha dichiarato un dividendo trimestrale di 0,25 dollari per azione ordinaria, da distribuire il 13 marzo 2012 agli azionisti registrati entro la chiusura della giornata lavorativa del 14 febbraio 2012. Al nuovo tasso annualizzato di 1 dollaro per azione, il dividendo rappresenterà un rendimento del 4,5 per cento circa, basato sul prezzo di chiusura delle azioni in data 23 gennaio 2012 (22,44 dollari).

La tempistica e la quantità di azioni da riacquistare sarà decisa dal management aziendale in base alla valutazione delle condizioni del mercato, del prezzo di contrattazione, dei requisiti legali e di altri fattori. Il programma di riacquisto azionario dovrebbe finanziarsi con le disponibilità liquide in cassa.

Nei propri piani strategici, la società ha previsto attività di acquisizione per un valore mediamente compreso fra 300 e 500 milioni di dollari all’anno fino alla conclusione dell’anno fiscale 2014, principalmente allo scopo di potenziare le proprie aree di offerta tecnologica di punta. In quello stesso arco di tempo ha in programma di investire mediamente 600 milioni di dollari all’anno in ricerca e sviluppo.

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 27 Gennaio 2012

TAG: ca allocazione capitale

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store