Crisi, Moavero: "Serve un mercato unico digitale entro il 2015

POLITICHE EUROPEE

Il ministro delle Politiche europee: "Fondamentale offrire nuove opportunità di lavoro". E sulla golden share dice: "L'Italia avrebbe già da tempo dovuto modificare la legge"

di F.Me.

È necessario "realizzare entro il 2015 il mercato interno digitale e entro il 2014 quello per l'energia". Lo ha detto oggi il ministro delle Politiche europee, Enzo Moavero, durante il Consiglio Competitività in corso a Bruxelles.

"È molto importante per noi che esista un genuino mercato interno che offra nuove opportunità di lavoro, soprattutto ai giovani - ha sottolineato il ministro - In questo riguardo riteniamo indispensabile fare progressi significativi sul riconoscimento delle qualifiche professionali, la riduzione delle barriere all'ingresso nell'esercizio delle professioni e nella prestazione dei servizi transfrontalieri".

A margine dell'incontro il ministro ha commentato la situazione della golden share in Italia.  "Ci aspettiamo che la Commissione porti il caso delle norme sulle golden share alla Corte di Giustizia nei prossimi giorni o settimane - ha sottolineato ai giornalisti - L'Italia avrebbe dovuto già da tempo modificare la legge che attribuisce diritti speciali allo Stato in Telecom, Eni, Finmeccanica ed Enel".

©RIPRODUZIONE RISERVATA 20 Febbraio 2012

TAG: enzo moavero, mercato digitale, europa

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store