Tecnologia Engineering per il sistema informativo della Corte dei Conti

SISTEMI INFORMATIVI

Il valore della commessa è di oltre 9,5 mln di euro. La nuova piattaforma sarà realizzata entro il 2010

Tecnologia Engineering per la Corte di Conti. La società si è aggiudicata la gara di appalto per i servizi di sviluppo, manutenzione, gestione delle applicazioni e basi dati, formazione, assistenza, consulenza per il Sistema Informativo delle Sezioni Giurisdizionali e delle Procure della Corte dei Conti in Italia, una rete che conta sul territorio 25 Sezioni tra giurisdizionali e di appello di II° grado e 23 Procure tra generali e di I° grado. Il valore della commessa è di oltre 9,5 milioni di euro.
“Il nuovo progetto conferma la partnership tecnologica e la propensione all’innovazione della Corte dei Conti, impegnata da anni in un ampio processo di informatizzazione dei propri sistemi informativi, distribuiti sul territorio nazionale – si legge nella nota diffusa dall’azienda - .La spinta propulsiva all’innovazione da sempre è stata dettata dalle norme che vanno dalle leggi sulla trasparenza, che risalgono agli anni ‘90, alle recentissime sulla digitalizzazione della
pubblica amministrazione”.

Nello specifico, il sistema che Engineering realizzerà entro il 2010 consentirà la completa gestione del workflow giuridico della Corte dei Conti, integrando le informazioni della Corte con quelle di altre fonti esterne, quali Avvocatura
Generale dello Stato, Consiglio di Stato, Corte di Cassazione e altre pubbliche amministrazioni attraverso il Sistema pubblico di connettività e la cooperazione applicativa.
Inoltre Engineering garantirà per i prossimi 4 anni l’evoluzione, in ottica Soa, dell’integrazione delle Sezioni Giurisdizionali con il Sistema della Procura generale e delle Procure regionali e l’apertura del sistema ai cittadini, agli utenti ed ai sistemi esterni alla Corte dei Conti.

L’intervento prevede oltre a sviluppo software, manutenzione ed evoluzione dei sistemi informativi, gestione dell’help desk a sostegno di Procure e Sezioni e training di circa 100 formatori della Corte dei Conti.
L’impegno di Engineering si svilupperà di pari passo alla realizzazione del processo telematico che consentirà di accettare gli atti via rete, di assegnare valore giuridico ai documenti elettronici, di scambiare telematicamente i messaggi certificati tramite un sistema di posta certificata, di coordinare e monitorare automaticamente il workflow.

20 Luglio 2009