Twitter "predice" l'andamento delle azioni delle aziende

LO STUDIO

Secondo uno studio dell'Università della California esiste una forte correlazione tra il volume di scambi in Borsa e i tweet relativi alle imprese: "Dai social media uno strumento in più per fare profitti"

di F.Me.

Twitter non è solo un indicatore dell'umore e delle intenzioni degli utenti, può anche essere usato per predire l'andamento delle azioni di una compagnia. Lo afferma uno studio coordinato dall'università della California e presentato all'International Conference on Web Search and Data Mining di Seattle.

I ricercatori hanno analizzato il volume di scambi e il prezzo finale delle azioni di 150 aziende scelte a caso tra quelle quotate a New York per i primi sei mesi del 2010, correlando questi dati con il numero di tweet relativi alle stesse aziende, "depurati" da possibili fonti di errore. Ad esempio dai tweet sulla Apple sono stati tolti quelli relativi al frutto. Dall'analisi è emerso che il volume degli scambi è correlato al volume dei tweet, ma ancora di più a quelli che i ricercatori chiamano "componenti connessi", cioè dai diversi network di discussioni generati da una sola compagnia: ad esempio la Apple potrebbe generare discussioni su un nuovo prodotto, su un nuovo dirigente o sul bilancio, e il volume di questi singoli network risulta correlato sia a quello degli scambi che al prezzo finale delle azioni.

Testato su un periodo di quattro mesi in cui la borsa di New York ha perso il 4,2%, il metodo sviluppato ha permesso di ridurre le perdite al 2,4%, il numero più basso rispetto agli altri sistemi di trading automatici. "Questi risultati potrebbero avere un impatto sui mercati - spiega Vagelis Hristidis, uno degli autori - con così tanti dati disponibili sui social media gli investitori potrebbero cercare un modo per trarne profitto".

©RIPRODUZIONE RISERVATA 26 Marzo 2012

TAG: twitter, aziende, università california, azioni

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store