Alibaba riacquista il 20% da Yahoo!

CONTRORDINE

Il magnate cinese Jack Ma riprende il controllo del sito di e-commerce a fronte di un esborso di 7,1 miliardi di dollari. Nel quadro dell'accordo anche l'opzione riacquisto di un ulteriore quarto della partecipazione in caso di sbarco in Borsa

Yahoo! ha annunciato di aver raggiunto l'accordo per dimezzare la sua quota nel gigante cinese del commercio elettronico Alibaba, scendendo dal 40% al 20%. L'acquirente è la stessa Alibaba, controllata dall’imprenditore cinese Jack Ma, che ha riacquistato la partecipazione da Yahoo per 7,1 miliardi di dollari. I due gruppi hanno anche raggiunto un'intesa per la cessione dell'ulteriore 20%: "Nel caso di un futuro ingresso in Borsa - spiega una nota dei due gruppi - Alibaba sarà obbligata o ad acquistare un quarto dell'attuale partecipazione di Yahoo nella società, o ad autorizzare Yahoo a vendere la quota in sede di Ipo".

Dopo l'ingresso in Borsa di Alibaba, inoltre, il gruppo Usa potrà dismettere la sua partecipazione nei tempi e nei modi che riterrà opportuno non appena terminerà il periodo di lock up. Yahoo aveva acquistato il 40% di Alibaba nel 2005 per un miliardo di dollari. Le relazioni fra i due gruppi, tuttavia, sono presto diventate tese e sono esplose nel 2010 quando Yahoo ha appoggiato Google nelle sue proteste contro la censura in Cina.

L’operazione messa in piedi da Jack Ma arriva dopo che i lunghi negoziati fra Yahoo e Alibaba Group, intenzionata al riacquisto della quota del 40% in mano alla net company Usa, sono arrivati ad un punto morto.

Recentemente Alibaba.com ha cambiato strategia, passando da una policy che puntava al rastrellamento del maggior numero possibile di clienti ad un’offerta di servizi più sofisticati ad un numero più ristretto di clienti. Il cambio di strategia è conseguenza di una serie di frodi sul sito che hanno fatto scandalo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 21 Maggio 2012

TAG: yahoo!, alibaba, jack ma

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store