Sirti, si va verso la cassa integrazione a rotazione

LA VERTENZA

L'azienda si è resa disponibile a fare ricorso agli ammortizzatori. Bellavita (Fiom): "Ora ci impegneremo per definire i tempi ed estendere i contratti di solidarietà"

di F.Me.

Sirti va verso la cassa integrazione a rotazione. L'annuncio in una nota della Fiom. “Grazie alla straordinaria determinazione delle lavoratrici e dei lavoratori del gruppo Sirti, è stato conquistato un primo significativo risultato - dice Sergio Bellavita, segretario nazionale della Fiom-Cgil e responsabile del settore Ict - Alle 6.00 di questa mattina, dopo una trattativa no stop con la Direzione aziendale, partita in seguito alla grande manifestazione Fim, Fiom, Uilm svoltasi ieri a Milano, ci è stato consegnato un documento con le prime disponibilità dell’Azienda in merito alla difficile trattativa di questi mesi.”

“La Sirti si è dichiarata disponibile, per la prima volta, a una Cassa integrazione a rotazione per tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori, con una forma di integrazione salariale al trattamento economico previsto. Il contratto di solidarietà coprirebbe circa 1.500 lavoratori diretti della divisione Reti e della Ict.”

“Riteniamo importanti queste prime parziali disponibilità - conclude il sindacalista - Si tratta adesso di lavorare per intervenire sui tempi di rotazione, sull’ulteriore estensione del contratto di solidarietà e sulla quantificazione dell’integrazione salariale. Lunedì 28 maggio il confronto proseguirà presso la sede di Assolombarda a Milano.”

Alla manifestazione che si è svolta ieri a Milano hanno partecipato circa mille persone.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 25 Maggio 2012

TAG: sirti, fiom, sergio bellavita

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store

Correlati