Microsoft, maxi-svalutazione da 6,2 miliardi di $

L'ANNUNCIO UFFICIALE

Confermate le indiscrezioni di ieri. Sui conti di Redmond pesano l'acquisizione di aQuantive e il mancato decollo di Bing. A rischio gli utili del trimestre

di F.Me.

Le previsioni circolate ieri sulla stampa si sono avverate: Microsoft annuncia una maxi-svalutazione da 6,2 miliardi di dollari. Pesa sui conti della società un asset comprato nel 2007, la aQuantive, un gruppo specializzato nella distribuzione di annunci digitali online. In quell'occasione Microsoft decise l'acquisizione per rispondere alla mossa di Google, che aveva comprato DoubleClick.

L'operazione aQuantive non ha però ottenuto gli effetti sperati. Oggi Microsoft controlla poco più del 15% del mercato della pubblicità online, ma soprattutto grazie al motore di ricerca Bing e all'accordo commerciale con Yahoo!.
Nel frattempo, grazie a DoubleClick, Google è arrivata a controllare il 67% dell'advertising online.

Microsoft ha dovuto ammettere infine che, almeno fino ad oggi, la sua strategia per il Web ha fallito. La svalutazione di oggi potrebbe annullare gli utili registrati nel quarto trimestre fiscale, concluso il 30 giugno.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 04 Luglio 2012

TAG: microsoft, google, bing, aquantive, svalutazione, internet

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store