Pellegrini (Fastweb): "Click day Inail successo tecnologico"

L'INFRASTRUTTURA IT

A firma della società di Tlc l'infrastruttura di ultima generazione messa in campo per il test telematico: collegamento in fibra ottica, firewall e sistema di bilanciamento dei carichi di traffico per gestire fino a 100mila connessioni al secondo

di Lorenzo Stracquadanio

4.316 progetti ammessi su 20.628 domande inoltrate per via telematica tra il 26 e il 28 giugno. Questi, in breve, i numeri di Isi Click Day di Inail, il progetto che ha assegnato 205 milioni di euro per migliorare le condizioni di sicurezza degli ambienti di lavoro. L’operazione ha richiesto una cura particolare anche degli aspetti tecnologici, organizzativi e comunicativi, con l’utilizzo di Facebook e Twitter a integrazione del servizio offerto dal contact center dell'Inail.

Per garantire in ogni momento la fruibilità dell’accesso al portale di Click Day e i più elevati livelli di efficacia, Fastweb, in collaborazione con Inail, ha progettato e realizzato una infrastruttura tecnologica di ultima generazione composta da un collegamento per l’accesso internet ad alta velocità, firewall di sicurezza perimetrale e un sistema di bilanciamento del carico del traffico internet.

“Le novità di tipo procedurale sono state accompagnate”, precisa Stefano Tomasini, Direttore Centrale Servizi Informativi e Telecomunicazioni dell’Inail, “dalla creazione, presso il Centro Elettronico Inail, di un'architettura informatica dedicata all’operazione, che ha potuto contare su un tratto di rete ad alta velocità e su sistemi hardware già in dotazione, realizzata con la collaborazione di primari fornitori di soluzioni Ict, quali Fastweb, HP, Ibm e Oracle. Parallelamente i sistemi di sicurezza sono stati potenziati attraverso il ricorso a nuovi apparati anti-intrusione e all'esecuzione di test approfonditi sugli applicativi. Sempre in chiave sicurezza, inoltre, è stato messo a punto un sistema per la raccolta, l'archiviazione e la conservazione delle informazioni generate durante le sessioni di apertura dello sportello online”.

Attraverso un collegamento diretto in fibra ottica con velocità fino a 4 Gbps tra il Pop di Fastweb e il Centro Elettronico di Inail, è stata creata una piattaforma dedicata verso la quale è stato fatto confluire tutto il traffico Internet generato dalle aziende che si collegavano al portale di Inail. In questo modo è stato possibile creare un canale telematico specifico e separato dal traffico Internet generato da tutti gli altri utenti al fine di garantire la migliore affidabilità e performance della piattaforma. Mediante l’utilizzo di componenti di sicurezza e bilanciamento, Fastweb ha assicurato la possibilità di gestire fino a ben 100.000 nuove connessioni al secondo a valle del filtro predisposto sul firewall, in previsione dei picchi di traffico che si sarebbero generati nelle due sessioni giornaliere programmate da Inail, dalle ore 13:00 alle ore 14:00 e dalle ore 17:00 alle ore 18:00, dal 26 al 28 giugno.

Grazie all'infrastruttura informatica progettata dall’Inail nell'arco dei 3 giorni del Click Day, le imprese hanno avuto così accesso senza difficoltà al sistema per partecipare al concorso per l'erogazione delle risorse messe a disposizione.

“Il successo del Click Day di Inail si deve in buona parte alla particolare attenzione che l’Istituto ha rivolto alla componente tecnologica – afferma Claudio Pellegrini, Responsabile Mercato P.A. di Fastweb -. Grazie alla progettazione e all’implementazione di una piattaforma di ultima generazione è stato possibile garantire il corretto svolgimento di tutte le fasi del progetto, prima fra tutte l’accesso al sito di Inail da parte delle imprese per l’invio online delle domande e soprattutto la loro corretta ricezione da parte dell’Istituto. L’uso della tecnologia si è rivelato quindi un aspetto fondamentale non solo per consentire l’erogazione dei fondi destinati alla sicurezza sui luoghi di lavoro ma anche per assicurare alle migliaia di aziende sparse su tutto il territorio nazionale pari condizioni di partecipazione”. 

Prima dell'evento Fastweb ha predisposto inoltre alcune simulazioni per testare la rete e la sua capacità di assorbimento e gestione del flusso telematico. I test sono stati eseguiti tramite l'utilizzo di "generatori di traffico" che hanno "stressato" il link di accesso in fibra ottica a 4 Gbps per testarne le performance e i livelli di affidabilità e di sicurezza.

Nei giorni precedenti all'evento, Fastweb ha attivato un presidio che ha interagito costantemente con il proprio Noc (Network Operation Center) per il monitoraggio e Soc (Security Operation Center) per l'analisi del traffico finalizzata alla prevenzione di eventuali attacchi; tale presidio è rimasto attivo per tutta la durata del Click Day continuando a svolgere un importante ruolo di coordinamento tra Inail e tutte le strutture aziendali coinvolte.

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 19 Luglio 2012

TAG: fastweb, inail, click day, Claudio pellegrini, stefano tomasini, hp, imb, oracle

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store