Emc, utili e ricavi crescono a doppia cifra

TRIMESTRALE

Nel secondo trimestre il fatturato è aumentanto del 10%. Profitti netti a quota 650 milioni di dollari (+19%). Il ceo Joe Tucci: "Cloud e big data trainano i risultati"

di Giampiero Rossi

Continua il boom di Emc, che nel secondo trimestre dell’anno fiscale 2012 ha registrato per il decimo quarter consecutivo una crescita a doppia cifra anno su anno per ricavi consolidati, utile netto e utile per azione.

I ricavi consolidati del secondo trimestre sono stati pari a 5,31 miliardi di dollari, in aumento del 10% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. L’utile netto Gaap del secondo trimestre è aumentato del 19% anno su anno, ed ha raggiunto la cifra di 650 milioni di dollari. L’utile netto Gaap per azione del trimestre è stato di 0,29 dollari, in crescita del 21% rispetto allo stesso trimestre dell’anno passato. L’utile netto non-Gaap per azione del trimestre è stato di 0,39 dollari, in aumento dell’11% rispetto allo stesso trimestre del 2011.

“Sono particolarmente soddisfatto della capacità esecutiva di Emc e dei risultati finanziari ottenuti in questo secondo trimestre - commenta il chairman e ceo, Joe Tucci - Stiamo assistendo a una trasformazione dell’IT che non ha precedenti. Le organizzazioni si stanno  velocemente attrezzando per adottare il cloud computing ed ottenere i vantaggi di efficienza ed agilità che derivano dall’erogazione dell’IT as-a-service. I clienti sono alla ricerca di una nuova generazione di applicazioni Big Data, per ottenere vantaggi competitivi e differenziare il loro business, ed intendono farlo in modo sicuro ed affidabile. Di questa trasformazione, Emc è ampiamente riconosciuta come leader ed elemento di punta.”  

Nel trimestre, Emc ha generato un flusso di cassa operativo di 1,24 miliardi di dollari, ed un flusso di cassa disponibile di 958 milioni di dollari, in aumento rispettivamente del 16% e 36% anno su anno. Inoltre, l’azienda è stata in grado di estendere significativamente le percentuali di margine lordo e di margine operativo, Gaap e non-GaapP, rispetto all’anno precedente, chiudendo il trimestre con 10,9 miliardi di dollari, tra cassa e investimenti.

“Il nostro business si colloca all’intersezione esatta di tre importanti tendenze dell’IT che si caratterizzano per la loro carica trasformativa – il cloud computing, i Big Data e la fiducia - spiega David Goulden, President e Chief Operating Officer  Abbiamo incrementato la capacità di Emc di creare profitto, abbiamo esteso la nostra offerta di prodotti e servizi a coprire nuovi mercati, ed abbiamo consolidato la nostra reputazione, legata alla qualità ed alla capacità di offrire ai clienti la migliore customer experience complessiva sul mercato. Anche per il futuro, intendiamo mantenere questo triplo obiettivo di sviluppo – incrementando la nostra quota di mercato, investendo sulla crescita e registrando utili sempre maggiori – e siamo posizionati in modo ottimale per una nuova fase di crescita.”

Nel secondo trimestre, i ricavi derivanti dall’area Information Storage sono aumentati del 7% anno su anno. All’interno di questa area, i ricavi generati dall’offerta di piattaforme storage di rete, comprese le piattaforme storage high-end e mid-tier a marchio Emc sono aumentati del 7% rispetto all’anno precedente. I ricavi derivanti dall’offerta storage di fascia alta Symmetrix sono aumentati del 3% rispetto all’anno scorso, ed i ricavi derivanti dall’offerta di prodotti storage destinati al mercato mid-tier sono incrementati del 10%, come risultato della continua crescita che ha interessato le più importanti linee di prodotto Emc per il mid-market.

Tra gli highlight di questo trimestre vanno registrati la solida domanda da parte dei clienti verso le soluzioni di scale-out Nas Emc Isilon, lo unified storage Vnx, l’offerta di Backup Recovery Systems (Brs) ed i sistemi VmaxX. Nel corso del trimestre, e rispetto all’anno precedente, anche il business di Rsa, Information Security division, è cresciuto del 13%, mentre i ricavi di VMware, azienda controllata da Emc e leader globale nelle soluzioni di virtualizzazione ed infrastruttura cloud, sono aumentati del 22%. Inoltre, Emc ha continuato a registrare una forte domanda della propria offerta di servizi, mirati ad aiutare i clienti a trasformare la loro IT ed il loro business. Infine, anche le piattaforme Vblock Converged Infrastructure di Vce - the Virtual Computing Company, formata da Cisco ed Emc con investimenti di VMware e Intel - hanno ottenuto ottimi risultati presso i data center enterprise ed i fornitori di servizi cloud, con una domanda che si è mantenuta particolarmente forte per tutto il secondo trimestre.

I ricavi consolidati generati nel secondo trimestre da Emc negli Stati Uniti sono stati di 2,9 miliardi di dollari, con una crescita del 14% anno su anno, e rappresentano il 54% del fatturato complessivo dell’azienda. I ricavi generati fuori dagli Stati Uniti sono aumentati del 5%, arrivando a 2,5 miliardi di dollari e rappresentando così il 46% del fatturato complessivo del secondo trimestre.

L’azienda prevede di raggiungere i 22 miliardi di dollari di ricavi consolidati per il 2012 e un utile Gaap pari al 17,5% del fatturato del 2012; l’utile operativo non-Gaap è stimato al 24% del fatturato 2012. Infine  Emc prevede di riacquistare nel corso del 2012 azioni dell’azienda per un valore di 700 milioni di dollari.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 25 Luglio 2012

TAG: emc, secondo trimestre, joe tucci, david goulden, big data, cloud, rsa, cisco, vmware

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store