Gfk: hi-tech in ripresa nel secondo trimestre

GFK TEMAX ITALY

Inversione di tendenza nel mercato italiano dei beni tecnologici di largo consumo trainati dalla telefonia (+19,2%) e dall'informatica (+1,4%)

di P.A.

TimidI segnali di recupero nel secondo trimestre 2012 per il mercato dei Technical Consumer Goods. Con un giro d’affari di poco superiore ai 4,1 miliardi di euro, torna il segno più davanti al trend (+0,3%) come non accadeva dal 2010. Nel primo semestre del 2012 il valore del mercato dei Tcg, monitorato da GfK Temax Italy, ammonta a quasi 8,2 miliardi di euro.

Analizzando i diversi settori si segnala l’ottimo trimestre per il comparto della telefonia ed il ritorno in territorio positivo per mercati importanti quali informatica ed elettronica di consumo. Trend negativi per tutti gli altri settori nonostante qualche buona performance a livello di singoli prodotti.
 
Inversione di tendenza nel mercato italiano dei Technical Consumer Goods: è la telefonia a confermarsi traino del mercato (+19,2%), seguita dalle incoraggianti performance di  informatica (+1,4%) ed elettronica di consumo (+0,9%). Mantengono invece i loro trend negativi piccoli elettrodomestici e home comfort (-3,9%), fotografia (-6,7%), grandi elettrodomestici (-8,5%) ed office equipment (-10,0%).
 
Il mercato della telefonia conferma la sua forte crescita anche nel secondo trimestre del 2012 facendo registrate un trend a valore del +19,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, per un fatturato superiore agli 830 milioni di euro. Il secondo trimestre del 2012 fa registrare un importante punto di svolta nel settore della telefonia: per la prima volta nel mercato italiano le vendite a volume degli smartphones hanno superato le vendite a volume dei mobilephones.
 
Questo processo di sostituzione tecnologica, accentuato dalla proliferazione di smartphone appartenenti alla fascia “entry level” e in grado di attrarre un numero sempre maggiore di consumatori, contribuisce a trainare le vendite degli accessori, in crescita rispetto al secondo trimestre del 2012.
 
Confermano la loro flessione i segmenti dei facsimile e dei phone devices, che soffrono della concorrenza dei dispositivi mobile.
 
Nel secondo trimestre dell’anno l’Informatica torna a registrare trend positivi (+1,4%) attestandosi su un controvalore pari a circa 765 milioni di Euro.
 
Il mercato dell’Informatica rispecchia una domanda di tecnologia che sta scegliendo nuovi formati Hardware per usufruire al meglio dei contenuti digitali disponibili nella rete: tra i prodotti che riescono a contrastare la crisi dei consumi troviamo i tablet multimediali, che triplicano il loro fatturato. Questo successo compensa il crollo delle vendite dei Netbook, che si dimezzano rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente.
 
Un significativo successo è anche emerso dalla vendita di e-Reader Wifi, specie se sono integrati con il servizio di download per usufruire senza problemi di contenuti editoriali, ormai sempre più ricchi di titoli in italiano. Da segnalare infine le buone performance dei router con modem, che cavalcano con successo la necessità di un miglioramento di velocità e qualità di connessione negli standard wireless di trasmissione dati.
 
Per quanto riguarda l'elettronica di consumo, il secondo trimestre 2012 vede un’inversione di tendenza rispetto agli ultimi quarter (+0,9%) e registra un giro d’affari di circa 910 milioni di Euro.
 
Analizzando nel dettaglio gli andamenti dei singoli prodotti, risulta evidente come questa evoluzione positiva sia quasi totalmente da ricondurre alle performance molto positive di Ttve set-top-box che hanno beneficiato del passaggio al digitale terrestre delle regioni del Sud Italia.
 
Con il passaggio di queste regioni si pone così fine all’effetto switch-off che ha contrassegnato il mercato dell’Elettronica di Consumo degli ultimi 3 anni.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 04 Settembre 2012

TAG: GfK Temax Italy, Technical Consumer Goods, trend

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store