Un contachilometri per il Web Accordo Agcom-Bordoni

INTERNET

Parte dal primo ottobre l'attività di misurazione della qualità di connessione al Web

È stata siglata a Roma la Convenzione tra l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) e la Fondazione Ugo Bordoni (Fub). L’accordo, previsto dalla legge 18/2009, sottoscritto presso la sede dell’Autorità dal Presidente dell’Agcom, Corrado Calabrò, e dal Presidente della Bordoni, Enrico Manca, ha durata triennale e prevede lo svolgimento, da parte della Fondazione, di attività di studio ed analisi di natura tecnica, economica e regolamentare a supporto dell’Autorità.

Oggetto dell’analisi della Fondazione, tra l’altro, è l’evoluzione delle reti di comunicazione elettronica, con particolare attenzione agli aspetti di neutralità e sicurezza, agli sviluppi tecnologici e di mercato relativi ai nuovi servizi, quali quelli convergenti, agli strumenti tecnici per garantire una migliore tutela degli utenti.

La convenzione consolida un rapporto di collaborazione tra Agcom e Fub, già avviato con la designazione della Fondazione - affiancata dall’Istituto Superiore delle Comunicazioni del ministero dello Sviluppo Economico nel ruolo di supervisore e controllore - quale soggetto indipendente incaricato di fornire il servizio di verifica della qualità del servizio di accesso a Internet a banda larga da postazione fissa, così come stabilito dalla delibera 244/08/CSP. Con tale delibera, l’Autorità ha introdotto un nuovo sistema che consente ai consumatori di conoscere e rilevare direttamente le prestazioni relative all’offerta di connessione ad Internet di ciascun operatore, nonché l’effettiva qualità dell’accesso laddove sia stato attivato il servizio. Le attività di misurazione della Fondazione inizieranno il prossimo 1° ottobre. 

 

Per il Presidente dell’Autorità, Corrado Calabrò, “la convenzione siglata oggi rappresenta un passo importante nel rapporto di collaborazione tra due realtà di eccellenza e rafforza l’impegno dell’Agcom nel promuovere la ricerca e l’innovazione delle comunicazioni attraverso strette relazioni con le migliori istituzioni accademiche e universitarie italiane”.

 

         Per il Presidente della Fondazione Bordoni, Enrico Manca “la firma di questa convenzione con l’Agcom costituisce per la Fondazione Bordoni un importante e significativo riconoscimento dell’alta qualità scientifica ed operativa della sua attività di ricerca. Un risultato raggiunto anche grazie all’approvazione da parte del Parlamento nel giugno scorso della legge n. 69 che definisce la rilevanza pubblica delle attività della Fondazione Bordoni; un risultato che sollecita una riflessione sulla necessità di dotare la Fondazione stessa di strumenti e mezzi adeguati che assicurino, in modo permanente, il livello della sua ricerca in campi decisivi per lo sviluppo del Paese”

 

16 Settembre 2009