Google si prende Snapseed, sfida a Facebook nel foto-sharing

TAKE OVER

Acquisita Nik Software, azienda che ha in pancia l'applicazione concorrente a Instagram, la soluzione acquistata da Mark Zuckerberg per un miliardo di dollari

di Paolo Anastasio

Google rileva Snapseed, una app fotografica per il mondo dei social network, ed entra così in competizione diretta con Facebook, che ad aprile aveva investito un miliardo di dollari per l’acquisizione di Instagram.  Nel dettaglio, Google ha annunciato l’acquisizione di Nik Software, l’azienda che ha sviluppato Snapseed, per una somma che non è stata resa nota.

Secondo il sito specializzato Businessinsider.com, la mossa di Google non fa una piega. Il motore di ricerca sta tentando in tutti i modi di far lievitare gli utenti di Google+, il suo social network che deve vedersela con lo strapotere di Facebook. E la nicchia fotografica è una delle poche in cui Google raccoglie molti consensi, soprattutto nella community degli appassionati di fotografia, che apprezzano il modo in cui Google+ mette in vetrina i loro lavori.

Google non è stata la sola a mostrare interesse per Snapseed. Dopo l’acquisizione di Instagram da parte di Facebook, anche il cofondatore e chairman di Twitter, Jack Dorsey, aveva iniziato a usare Snapseed. Ma negli ultimi tempi Dorsey ha cambiato idea, adottando il sistema di foto-sharing di Twitter.

Tornando a Google+, oggi Vic Gundotra, responsabile prodotti del social network, ha detto che 400 milioni di persone hanno effettuato “l’upgrade di Google+”. Di questi, appena 100 milioni sono utenti attivi su base mensile e assidui sulla sua mobile app.

Facebook, dal canto suo, è ancora lontana con 900 milioni di utenti attivi al mese e 526 milioni di utenti al giorno.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 18 Settembre 2012

TAG: Google, Snapseed, Facebook, google+, Nik Software, Businessinsider.com, Twitter, Jack Dorsey, Vic Gundotra

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store