Smau spinge su start up e new business

LA KERMESSE

Agenda digitale, mobile application e cloud i temi caldi dell'edizione 2012. L'ad Pierantonio Macola: "Massimizziamo le occasioni di incontro fra nuove imprese e mondo dell’industria"

di Paolo Anastasio

Una crescita media di visitatori del 10% quella registrata durante il road show di Smau 2012 nelle tappe di Bari, Roma, Padova e Bologna. Un trend di crescita che l’evento fieristico, punto di riferimento della business community dell’Ict di casa nostra, prevede di incrementare nel suo appuntamento clou, la tre giorni milanese, che si terrà fra il 17 e il 19 ottobre negli spazi espositivi di Fiera Milanocity. “Prevediamo un incremento di visitatori del 20% a Milano, con più di 50mila fra imprenditori e manager - dice al Corriere delle Comunicazioni Pierantonio Macola, amministratore delegato di Smau - l’interesse di imprenditori e investitori verso le nuove tecnologie digitali aumenta nonostante la crisi economica. Quest’anno ospiteremo gli assessori alle Attività Produttive di nove regioni che racconteranno come danno sostegno alle start up e parleranno di bandi pubblici, troppo spesso misconosciuti dalle imprese”. Agenda Digitale, cloud, mobile application, Smart City: questi, poi, gli altri i temi di maggior rilevanza nel mondo dell’Ict che saranno toccati durante l’evento, allo scopo di esplorare opportunità di business per imprese e Pubbliche Amministrazioni alle prese con i profondi cambiamenti legati a questi nuovi trend.  
È il primo anno che le Regioni presenteranno al pubblico tutti i loro partner che hanno il compito di supportare start up e imprese, fra cui incubatori e parchi scientifici.


Quali sono le tecnologie che interessano di più? “Certamente la consumerizzazione è in cima all’agenda del nostro pubblico - dice Macola - tutti, imprenditori e manager privati e pubblici, vogliono capire come sfruttare al meglio per il business la nuova ondata di tecnologie in ciroclazione, da Skype agli smartphone passando per i tablet”. Si legge in quest’ottica il MobApp Award, che porta allo Smau le app di eccellenza realizzate dagli sviluppatori, e la novità di quet’anno, il premio alle migliori start up organizzato con i Giovani imprenditori di Confindustria, partner strategico di Smau, scelte tra le oltre cento start up ospitate gratuitamente per offrire occasioni di incontro fra promettenti società in fase di lancio e mondo dell’industria.  “La presenza dell’advisory board dei presidenti territoriali dei Giovani di Confindustria è un’occasione concreta per creare contatti e opportunità di business per le start up”, aggiunge Macola.  


Fra le aree tematiche presenti in fiera, spazio al Cloud “per spiegare le potenzialità del Cloud on demand per le Pmi - aggiunge Macola - spazio anche alla sicurezza, alla Unified Communication e alla stampa digitale. Tre aree dove vogliamo dissipare le paure delle aziende verso al security, parlare di Unified Communication mostrando alle imprese sistemi ad hoc di telecollaborazione, perché non c’è solo Skype, e presentare sistemi semplici di stampa digitale facilmente orientati al cost saving”.
I grandi temi trasversali dell’Agenda Digitale e delle Smart City saranno affrontati in modo snello. “Seminari di una cinquantina di minuti - aggiunge l’ad di Smau - in cui l’obiettivo primario è quello di evitare gli errori commessi, in particolare in ambito Smart City. E’ per questo che la presenza dei sindaci dei maggiori comuni italiani è importante”. Niente maxi convegni, insomma, e sul fronte della PA è importante la presenza dei rappresentanti istituzionali il livello del settore pubblico perché di fatto rappresentano l’interlocutore naturale degli imprenditori interessati a conoscere le opportunità di business, in termini di bandi, e le modalità di trasferimento tecnologico e finanziario messe in campo dagli enti locali di riferimento.


Saranno una cinquantina le start up che si occpuano di Smart City presenti all’evento, per diffondere idee e soluzioni replicabili in diverse città. Un evento istituzionale con la partecipazione di Anci e Net Consulting servirà a delineare lo scenario nazionale e internazionale, previsto poi un premio Smart City organizzato in collaborazione con la School of Management del Politecnico di Milano. Per semplificare al massimo le occasioni di business e di incontro dei diversi target cui Smau si rivolge, la fiera sarà strutturata in quattro aree ben distinte: Smau Business, dedicata al pubblico degli imprenditori e dei manager delle diverse funzioni aziendali; Smau Trade, l’area dedicata al mondo del canale Ict; Percorsi dell’Innovazione e Regioni, dedicata alle start up e agli Assessorati alle Attività Produttive delle Regioni (Provincia autonoma di Trento, Friuli, Lazio, Lombardia, Puglia, Toscana, Sardegna, Campania e Veneto) e Smart City, l’area dedicata allo sviluppo delle città intelligenti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 19 Settembre 2012

TAG: smau 2012, pierantonio macola, agenda digitale, smart city, confindustria, politecnico di milano, mob app awards

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store