Osservatorio e-business: le imprese si fanno "social"

L'INDAGINE

Demoskopea e eBit Innovation: cresce il numero di imprese che utilizza i nuovi media per intercettare i desideri dei consumatori. Il 52% si affida a Facebook, Twitter e LinkedIn. E il 35% ha sviluppato app ad hoc

di Veronica Benigno

Le aziende italiane si muovono sempre di più su internet per incrociare i desideri dei consumatori. È il dato che emerge dal Quarto Osservatorio Italiano sull'e-Business, ad opera di eBit Innovation e Demoskopea. In particolare, fra gli intervistati (mille “navigatori” sui 40 anni e 236 aziende con fatturato medio annuo maggiore di 350 milioni di euro) riscuotono molto successo smartphone e tablet, oltre ai nuovi media digitali.

In soli due anni, dal 2010 ad oggi le attività che i consumatori svolgono online sono cresciute del 50%, grazie soprattutto alla presenza sui social network, alla consultazione di notizie sulle testate online e alla ricerca di contenuti di intrattenimento (soprattutto video e web tv). In rete, inoltre, quasi tutti (il 95% del campione) cercano informazioni sui prodotti prima di acquistarli.

Protagonisti di questo boom sono sicuramente cellulari smartphone e tablet, che incidono rispettivamente per il 59 e il 29% sul totale delle connessioni a internet, in aumento del 9% rispetto al 2011. Si rivela importante anche il ruolo delle community, dei forum e dei blog, come luoghi di scambio di esperienze degli utenti riguardo ai prodotti da comprare (+64% rispetto all'anno scorso).

Le aziende hanno imparato a sfruttare le nuove tendenze, alla ricerca dell'attenzione dei “consumatori digitali”. Per le imprese non è più sufficiente avere un proprio sito internet: molte di loro (il 52%) si affidano a canali dove sia più facile instaurare una comunicazione diretta col cliente. Il feedback, i suggerimenti, le proposte viaggiano sulle Fan Page di Facebook, fra gli hashtag di Twitter e attraverso gli annunci di LinkedIn.

Inoltre, le nuove strategie commerciali sono sempre più mobile. Il 35% delle aziende intervistate ha realizzato un'app per smartphone o tablet, l'81% di queste sono gratuite. I principali motivi che spingono le imprese a creare programmi mobile sono la promozione dei prodotti, l'investimento in innovazione e il miglioramento dell'operatività e della fruizione dei servizi.

Ovviamente, consumatori così attivi sul web non potevano che essere esperti nell'e-commerce. Le compere online sono ormai un'abitudine per tutti quelli abituati alla comparazione dei prezzi, alla ricerca di informazioni, alle offerte e alla comodità dell'acquisto da casa. Il viaggio, la cena al ristorante, la felpa, i libri e moltissimi altri prodotti si comprano per il 90% tramite pc, per il 64% da smartphone e per il 76% da tablet.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 09 Ottobre 2012

TAG: e-business, demoskopea, bit innovation, facebook, twitter, linkedin, smartphone, tablet

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store