Emc, IT leva di business per due aziende su tre

L'INDAGINE

Il 66% delle imprese italiane affronterà una trasformazione delle proprie funzioni tecnologiche nei prossimi 12 mesi. L'obiettivo principale è aumentare i profitti

di P.A.

Il 64% delle aziende italiane affronterà  un cambiamento sostanziale, totale o significativo, nel corso del prossimo anno e la leva IT sarà fondamentale per affrontare le principali preoccupazioni delle imprese italiane. Tanto che il 66% delle aziende affronterà una trasformazione delle proprie funzioni IT nei prossimi 12 mesi. Le priorità delle aziende italiane sono la necessità di incrementare i profitti (55%), sviluppare nuove soluzioni (45%), e migliorare la customer experience (37%).

E’ quanto emerge dalla ricerca “IT Trasformation” di Emc, secondo cui le aziende italiane sul fronte tecnologico hanno evidenziato cinque aree prioritarie di intervento. Si tratta di cloud computing (49%), gestione della tecnologia esistente (46%), ulteriore integrazione tecnologica (45%), ottimizzazione di affidabilità, scalabilità e performance (41%),  storage/gestione di dati (40%).

Secondo l’indagine, oltre il 57% delle aziende ritiene che il cloud computing creerà nuovi ruoli oltre a responsabilità per lo staff IT nel corso dei prossimi tre anni, con il 36% che ritiene altrettanto valido il messaggio per quanto riguarda i Big Data. Questo include la nascita di nuove figure professionali, quali Cloud Architect e Data Scientist. Un dato interessante emerso è che il 18% delle aziende in Italia ha ammesso che la propria organizzazione IT non possiede, almeno al momento, il giusto livello di competenze e conoscenze in grado di  soddisfare adeguatamente le proprie priorità IT. 

In Italia, il 44% delle organizzazioni concorda decisamente sul fatto che l’analisi dei Big Data creerà nuove dinamiche di settore, nel corso dei prossimi cinque anni, con aziende che risulteranno vincenti o perdenti rispetto ad esse. Inoltre, il 38% ha dichiarato di aver implementato o di considerare l’implementazione di strumenti di analisi di Big Data. Ciò nonostante, il 62% non ha ancora preso in esame l’implementazione di strumenti avanzati di gestione e analisi dei dati.

Il 74% delle aziende intervistate ha dichiarato che la sicurezza dei dati e la governance sono priorità dimostrando proprio quanto importanti siano la privacy e la sicurezza dei dati per le aziende odierne.

Cinque intervistati su dieci ritengono che le architetture cloud sostituiranno le tradizionali infrastrutture IT entro i prossimi tre anni.

“Questa survey evidenzia che le aziende in Italia stanno trasformando le loro organizzazioni per massimizzare i benefici del cloud e dell’analisi dei Big Data. È chiaro anche che questi cambiamenti sono perseguiti con lo scopo di rispondere a obiettivi più estesi, dimostrando che l’IT Transformation non è un fine a sé stante, ma un abilitatore verso un successo di business ben più ampio – dice Marco Fanizzi, Country Manager di Emc Italia - Le organizzazioni intenzionate a implementare le nuove tecnologie avranno bisogno di avere al proprio interno nuove figure professionali, quali Data Scientist e Cloud Architect. Se riusciranno a trasformare le loro strutture, le aziende riusciranno ad ottenere un maggiore controllo sulle attività, oltre alla possibilità di avere a disposizione informazioni precise e puntuali su mercato, soluzioni e clienti”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 17 Ottobre 2012

TAG: emc, it trasformation, Marco Fanizzi, cloud, big data

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store