Con Poste e Miur corsi sulla moneta elettronica

QUI!

QUI!, azienda attiva nel mercato nazionale dei titoli di servizio, della monetica, dei loyalty e del convenzionamento di merchant, Poste Italiane e C.R.M.P.A.(Centro di Ricerca in Matematica pura ed applicata dell’Università degli studi di Salerno) sono i promotori del corso di Alta Formazione connesso al Progetto di Ricerca e sviluppo “Titan - Sistema di Moneta Elettronica e Servizi a Valore Aggiunto Multicanale”  finanziato dal Miur, volto a formare ricercatori esperti nella monetica e nei servizi a valore aggiunto, favorendo dunque, una formazione specialistica di alto livello e l’occupazione dei giovani nel meridione.

Obiettivo del progetto la definizione di nuovi standard nazionali in ambito moneta elettronica e servizi a valore aggiunto, vista la tendenza attuale a favorire, anche da parte del governo, la diffusione della monetica a scapito dell’uso del contante in un’ottica di semplificazione e tracciabilità.

Focus sullo sviluppo di sistemi sempre più evoluti che rendano le carte elettroniche di pagamento degli strumenti multifunzione su cui sono integrate più funzionalità e servizi, integrandovi ad esempio servizi di comune utilità come la funzionalità di rilevazione presenze il buono pasto e i programmi fedeltà.

Per distinguersi nell’ambito dell’innovazione tecnologica, l’Italia sta quindi puntando allo sviluppo di sistemi sempre più evoluti che rendano le carte elettroniche di pagamento degli strumenti multifunzione su cui sono integrate più funzionalità e servizi.

“Nell’ultimo anno abbiamo investito 15 milioni di euro in ricerca e sviluppo, creando piattaforme tecnologiche in grado di integrare su un’unica card elettronica servizi di comune utilità come la funzionalità di rilevazione presenze, il buono pasto, i programmi fedeltà ed il borsellino elettronico” afferma Gregorio Fogliani presidente di QUI! Group, azienda italiana leader nelle soluzioni di welfare aziendale.

A favorire questo tipo di progetti, un sistema di rete tra privato ed università, ma anche la collaborazione tra grandi realtà come Poste Italiane e partner tecnologici come QUI! Group, che oltre alla realizzazione congiunta del programma loyalty nazionale Sconti Banco Posta, sta portando allo sviluppo di innovativi progetti “smart cities” ed Agenda Digitale per cui l’introduzione di nuovi canali e strumenti tecnologici renderà più efficace e diretto il rapporto tra Istituzioni e collettività, riducendone l’attuale distanza, grazie ad una maggiore semplicità di accesso e la fruizione di nuovi servizi in modalità digitale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 18 Ottobre 2012

TAG: titan, qui, moneta elettronica, poste italiane, miur, gregorio fogliani

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store