In campo per sostenere Emergency

FASTWEB

Fastweb sostiene gli ambulatori mobili di Emergency in Italia per offrire cure gratuite ai migranti e a chiunque ne abbia bisogno. Per ogni euro donato dai clienti mensilmente sul proprio abbonamento, Fastweb ne aggiungerà un altro, raddoppiando così il valore della donazione.

L’iniziativa per Emergency offre la possibilità ai nuovi clienti da oggi, e ai vecchi clienti dal 12 novembre, Famiglie o Partite Iva, che scelgono un’offerta di rete fissa, di donare un euro al mese a Emergency, che verrà addebitato in fattura finché il cliente lo vorrà. L’azienda verserà a Emergency, mensilmente, il doppio rispetto a quanto incassato dai clienti. L’iniziativa verrà comunicata presso tutti i punti vendita, nel materiale promozionale Fastweb, sul sito di Emergency www.emergency.it e sul portale fastweb.it.

I soldi raccolti verranno utilizzati per gli ambulatori mobili di Emergency in Italia che giornalmente offrono assistenza a poveri, migranti, stranieri, che non hanno accesso alle cure di cui hanno bisogno per scarsa conoscenza dei propri diritti, difficoltà linguistiche, incapacità a muoversi all'interno di un sistema sanitario complesso.

“Non è la prima volta che Fastweb sostiene progetti di solidarietà” ha affermato Alberto Calcagno, direttore generale di Fastweb. “Dal 2010 siamo  impegnati, insieme agli altri operatori, nella raccolta di fondi attraverso le Chiamate Solidali, e in passato abbiamo appoggiato tante altre iniziative. Con Fastweb per Emergency facciamo però qualcosa di più, perché portiamo avanti, insieme ai nostri Clienti, un progetto concreto, con un impegno finanziario ricorrente. Crediamo nel progetto di  Emergency in Italia: un progetto comune per il bene della società in cui operiamo. E’ un momento difficile per le aziende e per le famiglie, ma la solidarietà e la responsabilità non deve venire meno. Speriamo di veder crescere, con l’aiuto nostro e dei clienti Fastweb, il prezioso lavoro di Emergency in Italia”.

“Soprattutto in questo momento di crisi, quando sempre più persone - anche italiani - si rivolgono a noi per ricevere aiuto, abbiamo bisogno del sostegno di persone e aziende, come Fastweb e i suoi clienti, per continuare a offrire cure gratuite alle fasce più vulnerabili della popolazione e a chi non avrebbe altra possibilità di essere curato" dichiara la presidente di Emergency Cecilia Strada.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 06 Novembre 2012

TAG: fastweb, emergency, alberto calcagno, cecilia strada

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store