Nasce “Insieme per il Territorio” per spingere l'innovazione

MICROSOFT ITALIA

Microsoft Italia, Seat PG Italia e Banca Popolare di Vicenza lanciano “Insieme per il territorio”, un progetto congiunto per aiutare il Paese ad accelerare la ripresa economica promuovendo l’innovazione tecnologica. L’iniziativa si rivolge in particolare alle piccole e medie imprese (Pmi) e ai giovani italiani e intende promuovere un circolo virtuoso di produttività e occupazione, che ruoti intorno alle potenzialità del digitale e delle nuove tecnologie. Per aiutare le Pmi locali a intraprendere progetti d’innovazione tecnologica e di comunicazione digitale verranno organizzati momenti di formazione sul cloud computing e sul web marketing e verranno offerte formule agevolate di accesso al credito. Per aiutare i giovani a inserirsi nel mondo del lavoro, verranno erogati corsi di formazione e certificazione gratuiti per consentir loro di sviluppare competenze utili nel proprio contesto socio-economico.

L’iniziativa di natura itinerante prenderà avvio a gennaio in Friuli Venezia Giulia e nei prossimi mesi interesserà una serie di regioni del Nord, Centro e Sud Italia, coinvolgendo associazioni di categoria, università, centri di ricerca e istituzioni locali in una logica di collaborazione attiva tra soggetti pubblici e privati funzionale alla competitività del territorio.

Punto di partenza del progetto è stata l’analisi del quadro socio-economico attuale. Il tessuto economico italiano è infatti costituito principalmente da Pmi, che rappresentano il 99% delle aziende e realizzano il 70% del Prodotto interno lordo (Pil) totale (Istat 2011), ma che mostrano una scarsa tendenza all’innovazione. Il grado di competitività di un’impresa dipende però dalla sua capacità di innovare, come dimostrano i risultati di produttività di Paesi che investono maggiormente in Ict, e occorre pertanto promuovere la diffusione di una cultura d’innovazione. Altro aspetto alla base del progetto è la situazione occupazionale italiana: il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 34 anni in Italia si attesta al 33,9% (Istat 2012), per contro la bassa disponibilità di profili qualificati inibisce la produttività del Paese. Oltre ad agevolare l’accesso alla tecnologia è quindi fondamentale, investire in programmi di formazione.

A partire da queste considerazioni Microsoft Italia, Seat PG Italia e Banca Popolare di Vicenza offriranno a diverse regioni italiane una piattaforma integrata di servizi e attività di formazione per superare i principali ostacoli per la competitività delle aziende del territorio, ovvero il difficile accesso alla tecnologia e a skill qualificate, la scarsa disponibilità di competenze relative alla comunicazione con i clienti nell’epoca del web e dei social e la mancanza di risorse per investire in innovazione. Ciascuno dei tre protagonisti dell’iniziativa metterà a disposizione di aziende e giovani il proprio know-how.

Microsoft Italia organizzerà workshop per aiutare le Pmi ad acquisire consapevolezza delle potenzialità del Cloud Computing, che consente di dotarsi di soluzioni IT con tempi e costi accessibili supportando una crescita flessibile e superando il gap tecnologico con le aziende più grandi. Offrirà inoltre ai giovani percorsi di formazione e certificazione gratuita sul Cloud, per agevolarne l’affermazione professionale e incoraggiare scelte di micro-imprenditoria aiutandoli a maturare le expertise necessarie per rispondere alle esigenze delle Pmi, oggi sempre più interessate all’adozione del Cloud.

Seat PG Italia realizzerà una serie di workshop dal titolo “La Comunicazione d’impresa e l’uso efficace del web per il business” condotti dai docenti della Seat Corporate University e dai manager dell’azienda esperti in scenari di mercato. Le Pmi locali potranno quindi avvalersi dell’esperienza di Seat PG Italia attraverso i suoi prodotti/servizi e i piani di comunicazione multimediale sulle piattaforme web, mobile, voice & paper. Alle imprese già presenti sul web inoltre, sarà offerto una consulenza di analisi della propria presenza online.

Banca Popolare di Vicenza metterà a disposizione delle piccole e medie imprese un plafond iniziale di 10 milioni di euro per finanziare l’adozione di nuove tecnologie, con particolare riguardo alle nuove forme di aggregazione di Reti di Imprese. Le aziende locali che intendono investire in nuove tecnologie IT a sostegno della produttività potranno quindi accedere con formule di credito agevolato al plafond “Pmi: Reti ed Innovazione Tecnologica”.

“L’innovazione può contribuire a recuperare il ritardo che affligge il nostro sistema produttivo, una sfida possibile e una responsabilità per le organizzazioni pubbliche e private del territorio” ha detto Vieri Chiti, direttore della Divisione Office di Microsoft Italia.  “Il web e le innovazioni tecnologiche – ha aggiunto Roberto Veronesi, Direttore Comunicazione di Seat PG - rappresentano una grande opportunità per rendere le imprese italiane veramente competitive in uno scenario ormai globale”.   

“Stiamo ancora attraversando un momento complesso ed incerto - ha concluso  Samuele Sorato, direttore generale di Banca Popolare di Vicenza - e nell’impegno di contrastarne nel modo più efficace ed efficiente gli effetti, riteniamo che i processi di aggregazione delle Pmi in Reti d’Impresa, uniti a progetti continui e dedicati di innovazione tecnologica, assumano una grande rilevanza”.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 18 Dicembre 2012

TAG: Microsft Italia, Seat PG Italia, Banca Popolare di Vicenza, Insieme per il territorio, Pmi, giovani, Vieri Chiti, Roberto Veronesi, Samuele Sorato

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store