Gartner: vendite pc in calo, ma non è colpa della crisi

L'ANALISI

Nel quarto trimestre 2012 la flessione è stata del 4,9%. Il boom dei tablet impatta di più della difficile situazione economica. Nell'area Emea il crollo più evidente (-9,6%) ma soffrono anche Usa (-2,1%) e Asia Pacifico (-1,8%). HP torna sul podio dei produttori

di Federica Meta

Calano le vendite di Pc nel mondo. A dirlo i risultati di uno studio Gartner secondo cui, nel quarto trimestre 2012, le vendite sono state pari a 90,3 milioni di unità, in discesa del 4,9% rispetto allo stesso periodo del 2011. Secondo la società di analisi le cause di questa flessione non sono tutte attribuibili alla debolezza dell’economia ma anche a un cambio di passo nel mercato. Come spiega Mikako Kitagawa, analista di Gartner, “i tablet hanno cambiato radicalmente il mondo dei Pc, non tanto da cannibalizzare le vendite di computer, ma facendo in modo che gli utenti usassero sempre più le ‘tavolette’ senza sostituire i vecchi Pc”.

“Nel recente passato – spiega l’analista –avevamo immaginato un mondo in cui gli utenti avrebbero avuto un Pc e un tablet da usare come dispositivi personali, ma ormai abbiamo sempre più il sospetto che la maggior parte delle persone sposterà le attività sui tablet, continuando ad utilizzare le attività di lavoro su un Pc condiviso. Ci saranno certamente alcuni utenti che manterranno entrambi i device, ma si tratterà di un'eccezione. Crediamo che i potenziali acquirenti non sostituiranno i Pc di casa ma intensificheranno l’uso dei tablet. Questa trasformazione è stata determinata dall’esistenza di tavolette a basso costo nel 2012".

Sul versante produttori, nel quarto trimestre 2012, HP ha riguadagnato la prima posizione anche se le vendite non sono cresciute di molto rispetto al 2011: secondo Gartner l’azienda ha tenuto un certo livello di margine che le ha consentito di guadagnare quote di mercato. Lenovo è scesa in seconda posizione, ma è stata protagonista del miglior tasso di crescita (8,2%) tra i primi cinque produttori di Pc in tutto il mondo.

Per quanto riguarda le aree di mercato, Gartner rileva che negli Stati Uniti le vendite di Pc sono state pari a 17.5 milioni di unità nel quarto trimestre del 2012, con un calo del 2,1% per cento rispetto al quarto trimestre del 2011. In Emea le vendite sono state pari a  28,1 milioni di unità con una diminuzione del 9,6% rispetto al quarto trimestre del 2011 (cfr. tabella 3). L’Europa occidentale è rimasta l’area più debole di tutta l’Emea mentre  l’Europa centrale e orientale e il Medio Oriente e l'Africa ha registrato una crescita trimestre su trimestre.
 
Le  vendite di Pc in Asia-Pacifico sono state pari a 29,9 milioni di unità nel quarto trimestre del 2012, con un calo 1,8% al quarto trimestre del 2011.

Complessivamente nel 2012 le vendite di Pc sono state pari a 352,7 milioni di unità, con un calo 3,5% rispetto all’intero 2011 (cfr. tabella 4). HP ha mantenuto il primo posto nel mercato globale dei Pc, seguita da Lenovo e Asus.   
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 14 Gennaio 2013

TAG: gartner, mikako kitagawa, hp, lenovo, asus

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store