Centro di eccellenza per l’in-memory computing

HP

HP ha annunciato il lancio di un nuovo centro di eccellenza (CoE) per l’in-memory computing, che permette alle aziende di sfruttare i dati delle transazioni in tempo reale per migliorare i processi di business e ridurre i rischi.

Inizialmente l’attività del centro si concentrerà sulle offerte per la piattaforma SAP HANA e la soluzione SAP Business Suite powered by SAP HANA. Grazie al contributo di un team virtuale di ingegneri, sviluppatori e altri esperti nell’utilizzo delle soluzioni SAP e nell’ambito delle  tecnologie in-memory – che abbraccerà oltre 60 paesi, 10 lingue e più di 40.000 utenti – il CoE accelererà la transizione dei clienti alle applicazioni aziendali di prossima generazione, appositamente progettate per l’elaborazione in-memory.

Le offerte del CoE, che fa leva sull’HP Converged Infrastructure, comprendono: HP Engineering Labs – sviluppati in collaborazione con gli HP Labs, il polo di ricerca centrale della società – per creare nuove architetture e piattaforme ottimizzate per l’in-memory computing;  HP Enterprise Services, per contribuire al miglioramento dei processi di business e  alla trasformazione delle applicazioni che saranno abilitate da SAP HANA; gestione di server, storage, reti e infrastrutture HP per validare e ottimizzare le configurazioni per SAP HANA e SAP Business Suite; sviluppo e test di applicazioni per le implementazioni on-premise, in hosting e su HP Converged Cloud finalizzate ad accelerare il tempo e la qualità di implementazione.

“Per avere successo, le aziende devono prendere le decisioni rapidamente sulla base di informazioni estratte dai grandi volumi di dati grezzi presenti nei loro sistemi, che devono essere trasformati in informazioni rilevanti” ha affermato Bill Veghte, Chief Operating Officer di HP. “Il centro di eccellenza di HP offre le competenze approfondite e i servizi che aiutano le aziende a eseguire analisi high performance sui dati, gestendo in tempo reale volumi enormi di informazioni per ottenere business insight in maniera immediata”.

Rispetto ai metodi tradizionali, che separano l’archiviazione dei dati dagli elementi dell’elaborazione, le tecnologie di in-memory computing permettono di elaborare più rapidamente grandi set di dati. Come risultato, i clienti acquisiscono la capacità di analizzare rapidamente le informazioni per favorire l’innovazione e ridurre nel contempo i costi.

“Abbiamo riscontrato una crescita senza precedenti nell’adozione di SAP HANA, con una domanda che prosegue incessantemente dal momento che le aziende individuano nuove aree in cui HANA può offrire un valore aggiunto” ha affermato Vishal Sikka, membro del SAP Executive Board, Technology and Innovation. “Al tempo stesso, le grandi innovazioni che stiamo realizzando nell’ambito di SAP HANA, sia autonomamente, sia attraverso il nostro ecosistema, sono solo agli inizi. Intendiamo collaborare strettamente con il nostro ecosistema per indirizzare quell’innovazione aperta e congiunta che ci permetterà di offrire al mercato nuovi sistemi, prodotti e tecnologie capaci di semplificare il panorama IT. Tutto questo verrà fatto in modo non distruttivo. Attraverso il CoE, SAP e HP introdurranno nuovi prodotti e tecnologie, che integrano i sistemi per le transazioni e l’analisi e che permetteranno ai clienti di gestire il business in tempo reale”.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 22 Gennaio 2013

TAG: HP, CoE, SAP HANA, Bill Veghte, Vishal Sikka

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store