Siemens, 2013 l'anno della "bio-mediatica"

TREND

Interazione uomo-tecnologia al centro dei trend previsti. Nfc, cloud, big data e byod sempre più cruciali

di Maria Cristina Montagnaro

La tecnologia entrerà sempre di più nella vita delle persone e così pagare nei negozi con lo smartphone diventerà un’abitudine comune. Questo è ciò che prevede lo studio di Siemens che ha elaborato il decalogo delle nuove tecnologie del 2013 nell’ambito delle comunicazioni. Al centro una sinergia sempre più forte tra uomo e tecnologia: largo dunque alla nuova era "bio-mediatica" in cui individuo e tecnologia saranno talmente sinergici da integrarsi perfettamente.

Entriamo nel dettaglio delle previsioni. Al primo posto c’è l’aumento dell’utilizzo dello smartphone per effettuare pagamenti in sostituzione della carta di credito, attraverso il decollo dello standard Nfc, near field communications, che si svilupperà sempre di più.

Secondo lo studio i browser web installati nel 2013 avranno integrate funzionalità di comunicazione in tempo reale.

La C di C drive starà per Cloud. Il cloud personale sostituirà la chiavetta usb e le mail, come metodo preferito per salvare e archiviare dati, così il dipendente potrà ricominciare ciò che aveva lasciato in sospeso da qualsiasi luogo, network o dispositivo.

Al quarto posto troviamo la nascita di un tipo di social media sempre più orientato al business e quindi più strategico e produttivo e meno generalista.

Secondo lo studio di Siemens cambierà anche il modo di guidare l’ automobile. Infatti le vetture acquistate nel 2013 avranno uno spazio apposito nel cruscotto per tablet e smartphone e ci sarà un assistente virtuale che legge, scrive gli sms,  per non distrarre il conducente.

L’ utilizzo delle email  per il lavoro crescerà. La posta elettronica ha infatti le caratteristiche di essere familiare, strutturata, verificabile e onnipresente.

Al settimo posto il nuovo flusso di dati disponibili per l’azienda. La registrazione delle comunicazioni, come le conference call, creerà  una nuova fonte di big data. Si potranno registrare, trascrivere le comunicazioni che porteranno ad una maggiore produttività.

Le videoconferenze aziendali saranno sempre più utilizzate, vicine quasi al dono dell’ubiquità. Si uniranno i server software per videoconferenze,  i cosiddetti Mcu, i servizi cloud per le videoconferenze e le webcam integrate in modo standard.

Il fenomeno del Byod, bring your own device, “porta con te il tuo dispositivo” si estenderà ad altre categorie come quelle di sistema, applicazione, archivio e cloud. Questo porterà l’utilizzo delle soluzioni It a tutti i dirigenti delle linee business.

E al decimo posto c’è la scoperta da parte delle imprese dei vantaggi economici dei team virtuali, attraverso l’uso effettivo delle tecnologie per la collaborazione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 28 Gennaio 2013

TAG: siemens, tablet, smartphone, cloud, byod

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store