Iwa Italy-UilTucs: "Più diritti per i networker"

L'INTESA

L'accordo tra l'associazione e il sindacato mira a tutelare i professionisti della Rete. Scano: "Maggiore protezione ai lavoratori anche per garantire la qualità del servizio"

di F.Me.

Valorizzare le professionalità operanti sul web, attraverso l’adozione dai profili professionali stilati da Iwa (International Webmasters Association) secondo le normative Ue e consentire adeguata tutela sindacale dei professionisti della Rete. È questo l’obiettivo dell’accordo tra Iwa Italy e Sindacato Networkers sottoscritto oggi dal presidente Iwa Italy Roberto Scano e dal segretario generale UilTucs, Brunetto Boco.

“Siamo entusiasti di tale accordo – sottolinea Scano - Per la prima volta nel nostro paese si avvia una collaborazione tra chi come Iwa definisce da anni standard di riferimento per le professionalità operanti nel Web e un sindacato innovativo specializzato nel settore Ict. Con tale accordo i dipendenti di aziende e pubbliche amministrazioni potranno contare su una solida collaborazione sia per garantire i loro diritti e doveri- secondo profili condivisi- che per garantire la qualità del servizio erogato”.

Le associazione sono convinte che la collaborazione potrà avere ricadute molto positive per i lavoratori e le aziende che potranno usufruire di profili chiari e condivisi a livello europeo per chi lavora con il Web nonché  per le strutture formative, che potranno ottenere predisporre programmi formativi ad hoc. E anche le associazioni professionali potranno ampliare il loro bacino di utenza e sviluppare decisamente la rete di contatti.

Per il segretario generale UilTucs Brunetto Boco si tratta di “un’intesa dalle grandi potenzialità in grado di favorire la diffusione della cultura digitale; facilitare l’identificazione dei profili professionali operanti sul web e la loro tutela; favorire l’incontro domanda offerta nel settore; favorire la tutela dei professionisti che lavorano attraverso la Rete, sia chi lavora - spesso con contratti atipici - con clienti occasionali o per pmi, sia chi lavora come dipendente nelle grandi aziende o nella pubblica amministrazione”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 18 Febbraio 2013

TAG: roberto scano, iwa italy. sindacato networkers, uiltucs, brunetto boco

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store

Correlati