Gee Rittenhouse presidente dei Bell Labs

ALCATEL-LUCENT

Gee Rittenhouse è stato nominato presidente dei Bell Labs, l’organizzazione di ricerca di Alcatel-Lucent e storico centro d’eccellenza mondiale nel campo delle telecomunicazioni, dell’elettronica e dell’Ict. Rittenhouse è stato sin qui alla guida del settore Piattaforme Tecnologiche di Alcatel-Lucent e ha alle spalle una lunga carriera ai Bell Labs, dove ha condotto l’attività dei diversi centri di ricerca del gruppo. E’ stato anche presidente di GreenTouch, un consorzio internazionale promosso dalla stessa Alcatel-Lucent che si è posto l’obiettivo di migliorare di mille volte l’efficienza energetica delle reti di comunicazione.

Il Ceo di Alcatel-Lucent Ben Verwaayen ha così commentato la nomina: "Gee Rittenhouse è un leader nell’ hi-tech straordinario e appassionato. E’ un fervido sostenitore dell’innovazione aperta e sarà uno straordinario presidente dei Bell Labs, una vera guida per i nostri centri di ricerca e innovazione tecnologica, che occupano una posizione unica in campo mondiale".

Ai Bell Labs sono nati il transistor (1947), il sistema operativo Unix, con alcuni dei principali linguaggi di programmazione. Sono nati il satellite di telecomunicazioni (50 anni fa), il telefono a tasti. Sono state poste le basi delle fibre ottiche, dell’immagine digitale, della telefonia mobile, del Dsl. Ben sette premi Nobel per la fisica sono stati assegnati a 14 ricercatori dei Bell Labs, l’ultimo dei quali nel 2009, per l’invenzione del sensore elettronico d’immagini Ccd.

A sua volta, Gee Rittenhouse ha dichiarato: "E’ un privilegio incredibile essere nominato presidente dei Bell Labs. Nessuna organizzazione di ricerca al mondo possiede un tale arsenale di competenze e conoscenze e nessuna può contare su una simile eredità. Ho lavorato nell’ambito dei Bell Labs per molti anni e conosco i talenti che li animano e che spingono l’innovazione nelle vene di Alcatel-Lucent”.

Rittenhouse sostituisce Jeong Kim, che, dopo otto anni alla guida dei Bell Labs, torna in Corea del Sud, il suo paese d’origine, dove sarà nominato Minister of Future Creation and Science. La direzione tecnica e la direzione delle strategie di Gruppo riporteranno ora direttamente al Ceo.

Ben Verwaayen ha aggiunto: "Desidero ringraziare Jeong Kim per la leadership straordinaria che ha esercitato alla guida dei Bell Labs in tutti questi anni e per l’immenso contributo che ha apportato ad Alcatel-Lucent, alla quale mancherà naturalmente il suo spirito d’impresa, ma l’opportunità di servire il suo paese natale nell’ambito di un incarico ai vertici dello Stato è di quelle difficili da rifiutare. A lui auguriamo la piena riuscita nel suo compito".

Jeong Kim ha da parte sua commentato: "I miei sentimenti sono oggi divisi, sono rattristato nel dover lasciare una squadra incredibile e un incarico che mi ha appassionato in questi ultimi otto anni e nello stesso tempo sono onorato di accettare un’importante carica pubblica del paese che mi ha visto nascere e che ho lasciato all’età di 14 anni con i miei genitori per emigrare negli Stati Uniti. Gee Rittenhouse, con cui ho lavorato insieme diversi anni sarà un eccellente leader per i Bell Labs. So che coltiverà lo spirito di un’organizzazione la cui capacità d’innovazione e il contributo al portafoglio tecnologico di Alcatel-Lucent sono oggi senza confronto in campo mondiale".

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 20 Febbraio 2013

TAG: alcatel lucent, bell labs, gee rittenhouse, greentouch, ben verwaayen, jeong kim

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store