Conclave, sui social vince il Papa straniero

VATICANO

Per Almawave il più commentato su Twitter è Timothy Dolan. Louis Tagle primo per seguaci su Facebook e Twitter. E secondo Decisyon-Ecce/Customer Sean O'Malley è in pole position per incremento di tweet e retweet

di L.M.

Il Conclave è appena iniziato ma i social network hanno già scelto i loro papabili.

Dal monitoraggio condotto da Almawave, società di innovazione tecnologica del Gruppo Almaviva, su 7 milioni di tweet provenienti da tutto il mondo è emerso che lo statunitense Timothy Dolan è il cardinale su cui conversa di più il popolo dei “cinquettii” (18,3% dei tweet in rete), seguito dal ghanese Peter Turkson (10,9%) e dal filippino Louis Antonio Tagle (9,5%).  

Per incontrare il primo papabile italiano (ed europeo) bisogna scendere fino alla sesta posizione, dove si trova Angelo Scola, sul conto del quale sono stati espressi l’8,5% dei tweet in rete. La quarta e quinta posizione della classifica sono infatti occupate dal brasiliano Odilo Sherer (9,4%) e dal canadese Marc Oullet (9%).

L’indagine di Almawave, condotta nel periodo 27 febbraio-11 marzo nelle quattro lingue corrispondenti ai Paesi di maggiore diffusione delle comunità cattoliche (italiano, inglese, spagnolo e portoghese), ha poi preso in considerazione un altro aspetto: il numero di seguaci di ciascun cardinale, come somma di like sulla propria pagina Facebook e followers su Twitter. È risultato che il più seguito è Louis Antonio Tagle, che non a caso è il cardinale più “giovane” (55 anni): può vantare un totale di 127.667 tra like e followers. In maggioranza i suoi fan sono su Facebook, visto che è relativamente poco attivo su Twitter. Seguono Dolan (91.358) e l’italiano Gianfranco Ravasi (47.021).  Quarto e quinto posto per l’arcivescovo di San Paolo Odilo Sherer (33.209) e lo statunitense Sean O’Malley (13.469).

Alcuni di questi candidati papabili occupano anche le prime posizioni del ranking dei più attivi sui social network: il brasiliano Sherer primeggia, “staccando” sensibilmente tutti gli altri, con oltre 1.600 tweet pubblicati sul suo account, seguito dall’italiano Ravasi (910) e dallo statunitense O’Malley (351).

I quattro temi più discussi tra i tweet espressi in lingua italiana rilevano l’interesse dei socialnauti attorno a questioni legate al mondo dell’attualità e del sociale: scandali, contraccezione, Vatileaks e matrimoni gay. Sostanzialmente in linea con questi interessi anche i cinguettii in lingua spagnola e in lingua inglese, che costituiscono rispettivamente il 31,4% e il 62,7% del totale.

Sempre per quanto riguarda il Conclave, Ecce/Customer, soluzione CRM social di Decisyon, ha preso in esame la crescita di tweet, ritweet e risposte nell’ultima settimana, ovvero l’incremento delle attività su Twitter. Ne è risultato che il cardinale che è “cresciuto” di più, ovvero il più coinvolgente sui social network, è l’arcivescovo di Boston, il frate minore francescano Sean O’Malley, che si attesta primo per l’incremento delle attività con una crescita del 52,6%.

Al secondo posto l’arcivescovo emerito di Durban Wilfrid Napier, che ha registrato +49,5% rispetto alla settimana precedente, segno dell’attività intensa del suo account e della grande attenzione rivolta da follower e fedeli.

La terza crescita più elevata, +33,4%,è stata ottenuta dal profilo del cardinal  Mahony, arcivescovo emerito di Los Angeles, al centro delle cronache dell’ultimo periodo.

Anche Decisyon-Ecce/Customer conferma l'elevata familiarità di Luis Antonio Tagle con i social media: il filippino mantiene la leadership dei cardinali più coinvolgenti, con  ben 104.809 attività.

L’arcivescovo di New York Timoty Dolan mantiene la seconda posizione con il 27% delle attività totali grazie a un incremento di tweet e ritweet pari al 6,2%.

Al terzo gradino del podio, l’italiano Gianfranco Ravasi,  Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura: le sue attività sono il 6% del totale. Ma alle sue spalle sta emergendo l’arcivescovo di San Paolo, Odilo Scherer: molti media hanno spostato l’attenzione su di lui e le attività sui social sono così cresciute del 12,3%.

“Dai dati registrati da Decisyon, attraverso la soluzione Ecce/Customer - afferma Cosimo Palmisano, Ceo & founder di Ecce/CustomerDecisyon - emerge come molti dei i cardinali segnalati dai media come protagonisti del prossimo conclave, abbiano registrato un incremento del coinvolgimento dei propri supporter. Sono infatti aumentati tutti i tipi di azione nei loro profili e la classifica degli incrementi ci mostra esattamente chi è stato maggiormente sotto i riflettori nell’ultima settimana”.

Per quanto riguarda i contenuti più condivisi, la palma va al link al libro online pubblicato dal sito vatican.va con le foto più importanti del papato di Benedetto XVI, postato dal Cardinale Ruben Salazar Gomez: su Facebook ha raggiunto le 2.227 condivisioni. Seguono al secondo e terzo posto le notizie dei video pubblicati dal cardinale Tagle sul profilo dedicato al suo programma televisivo.

Nella classifica dei contenuti più condivisi su Twitter, Timothy Dolan sorpassa Ravasi grazie a due preghiere che hanno ottenuto 367 e 314 ritweet, mentre Napier si attesta al terzo posto con un post di ringraziamento per l’iniziativa di preghiera “Adotta un Cardinale”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 12 Marzo 2013

TAG: conclave, Almawave, Gruppo Almaviva, Timothy Dolan, Peter Turkson, Louis Antonio Tagle, Angelo Scola, Odilo Sherer, Marc Oullet, Gianfranco Ravasi, Sean O'Malley, Decisyin, Ecce/Customer, Cosimo Palmisano

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store