Oracle rilancia su Sun. Ellison: "Vinceremo la sfida con Ibm"

ACQUISIZIONI

Il Ceo Larry Ellison scommette sulla superiorità delle soluzioni Oracle-Sun. In attesa del "verdetto" dell'Antitrust Ue

di Federica Meta
Oracle scommette tutto sull’acquisizione da 7,4 miliardi di dollari di Sun Microsystems per diventare leader sul mercato dei server perfomance.  In occasione dell’Oracle Open World 2009 il Ceo, Larry Ellison, ha chiarito di “voler vincere” soprattutto la sfida con Ibm, suo principale concorrente.

“Intendiamo concorrere con Ibm e pensiamo che la combinazione Sun-Oracle sarà ben equipaggiate per questa sfida – ha rimarcato -. Nessun altro competitor sarà così forte nelle applicazioni per database come saremo noi”.
Il Ceo ha inoltre specificato che Oracle non ha intenzione di vendere né l'hardware né il software. Anzi. “Gli investimenti in Sun aumenteranno – ha concluso -. Oracle supporterà MySQL, il database open source acquisito da Sun per un miliardi di dollari, ma anche Solaris e Sparc”.

Le speranze di Ellison se la dovranno vedere, però, con l’Antitrust europeo che lo scorso 4 settembre ha dato formalmente il via a un’indagine per chiarire eventuali effetti anti-concorrenziali causati dall’acquisizione.
“La Commissione esaminerà molto attentamente gli effetti sulla concorrenza in Europa che si potrebbero generare quando la principale società di database proprietario al mondo si propone di rilevare la più grande società di database open source al mondo - aveva spiegato Neelie Kroes, commissario alla Concorrenza -. L'indagine si pone come obiettivo quello di assicurare che i clienti non si trovino di fronte a una scelta ridotta o prezzi più alti ". 

Nella nota diffusa da Bruxelles si leggeva inoltre che “il mercato database è altamente concentrato su tre principali concorrenti di soluzioni proprietarie, Oracle, Ibm e Microsoft, che controllano circa l'85% del mercato in termini di fatturato”. In questo contesto Oracle è il leader di mercato nel settore proprietario mente MySQL di Sun in quello open source. “I database di Oracle e MySQL di Sun competono direttamente in molti settori del mercato database - rimarca la Commissione - nonostante la soluzione di Sun sia open source”. In altre parole la natura open non eliminerebbe i potenziali effetti anti-competitivi dell’accordo.
Il "verdetto finale" è previsto per 19 gennaio 2010.

12 Ottobre 2009