Facebook lancia "Home". Ma la vera vittima è Google

L'EVENTO

La nuova interfaccia per Android crea una "cover" virtuale sul telefonino che mantiene l'utente in costante connessione con gli amici. Ma il software rischia di far entrare in rotta di collisione la società di Zuckerberg con il motore di ricerca: in ballo la profilazione di milioni di consumatori

di Luciana Maci

Mark Zuckerberg ha lanciato “Home”, il nuovo progetto di Facebook per telefonini dotati di sistema operativo Android per rendere ancora più social l’uso degli smartphone. Su questa novità era incentrato l’evento che si è svolto ieri sera a Menlo Park, nella Silicon Valley, e intitolato “Venite a vedere la nuova casa per Android”.

Home” è un’interfaccia basata completamente su Facebook e tutto il suo “ecosistema” che consente l'accesso immediato al social network da telefonino. Sarà una homepage sempre attiva in background, anche mentre si stanno usando altre app sul proprio dispositivo. Il software permetterà di vedere foto e update degli ‘amici’ dalla schermata iniziale del proprio cellulare e mostrerà i messaggi e i post più importanti su Facebook. Prevede inoltre un servizio di messaggistica chiamato “Chat Heads”.

Da giorni piovevano indiscrezioni e speculazioni di ogni tipo sulla misteriosa nuova ‘creatura’ che il gigante statunitense aveva in serbo per gli utenti: molti pensavano al lancio di uno smartphone firmato Facebook e realizzato in collaborazione con la taiwanese Htc, di cui l’altro giorno erano circolate foto in rete.

“Home sarà un prodotto creato intorno alle persone - ha detto Mark Zuckerberg, fondatore e amministratore delegato di Facebook - e non un sistema operativo creato intorno alle app come succede sugli altri telefonini”. Il numero uno del colosso californiano ha anche elogiato il sistema operativo Android, sviluppato da Google, sostenendo che è la piattaforma più  aperta che sia mai stata creata. Quanto a Home, "cercheremo di trasportarla dai cellulari ai tablet nei prossimi mesi” ha aggiunto Zuckerberg.

“Con Home sarà come sentirsi a casa” ha proseguito Zuckerberg. “Potrete entrare in contatto con tutte le persone che vi interessano in un click”.

Home” può essere scaricato e installato da Google Play Store, per alcuni modelli di smartphone che girano su Android già dal 12 aprile. Verrà aggiornato ogni mese con nuove funzioni. 

Zuckerberg ha poi annunciato il “Facebook Home Program” in collaborazione con Htc e AT&T che dovrebbe garantire la massima compatibilità dei device taiwanesi e della compagnia telefonica americana con la nuova funzione di Facebook. Peter Chou di Htc ha mostrato il First, il “telefono di Facebook”. Sarà venduto in quattro colori, avrà la Home precaricata e l'Lte. Le foto proiettate durante l'evento erano simili a quelle circolate in rete in anteprima nei giorni scorsi.

Il First costerà 99,99 dollari, uscirà il 12 aprile e negli Usa sarà un'esclusiva At&T. Si può già prenotare sul sito della compagnia telefonica.

Dopo l’annuncio di “Home” Facebook ha accelerato in Borsa e i titoli del social network sono saliti del 2,76% a 26,98 dollari.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 04 Aprile 2013

TAG: Mark Zuckerberg, Facebook, Android, Home, Htc, At&T

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store