Apple, in cantiere l'ibrido tablet-laptop

BREVETTI

Secondo lo Us Patent Office si tratterebbe di un incrocio tra iPad e MacBook Pro: un computer il cui display si stacca dalla base, comunica con essa in modo wireless e accetta comandi touch. Potrebbe fornire uno schermo remoto a tutti i device dell'utente

di Patrizia Licata
apple

Secondo lo Us Patent Office, si tratterebbe di un incrocio tra iPad e MacBook Pro: un computer il cui display si stacca dalla base, comunica con essa in modo wireless e accetta comandi touch. Potrebbe fornire uno schermo remoto a tutti i device dell’utente

Nell’era del tablet i computer portatili sono destinati a sparire? Non se è il tablet stesso a resuscitarli. Ci starebbe pensando proprio la casa dell’iPad: un brevetto presentato negli Stati Uniti da Apple sembra indicare che la Mela riflette su un ibrido tra tablet e laptop.

La notizia sorprende in parte gli analisti, perché nella conferenza con cui annunciava i risultati finanziari del secondo trimestre 2012, il Ceo Tim Cook aveva affermato che un ibrido tra i due device era una pessima idea: “Volendo si possono anche far convergere un tostapane e un frigorifero, ma non credo che l’utente ne sarebbe soddisfatto”.

A quanto pare, la visione della Apple è nel frattempo mutata. L’Ufficio brevetti americano ha pubblicato la richiesta di registrazione di un brevetto da parte di Cupertino che riguarda un tipo di computer dotato di schermo con meccanismo magnetico retrattile che gli permette di staccarsi dal corpo principale del MacBook.

Secondo il sito Patently Apple, dobbiamo immaginare questo ibrido come un computing device costituito da una base e un display che, volendo, si può staccare. Quando connesso con la base, lo schermo può ruotare, aprirsi e chiudersi; quando staccato, si può posizionare come si desidera. Lo schermo può comunicare con la base in modo wireless; i dati e anche la carica della batteria possono essere trasmessi dalla base allo schermo e viceversa anche senza necessità di fili e cavi. Lo schermo potrà essere di tipo touch o prevedere un meccanismo di inserimento come un sensore tattile capacitivo per far sì che dallo schermo si dia l’input anche alla base.

Ovviamente i dettagli contenuti nel brevetto indicano diverse realizzazioni possibili, ma in generale si tratterebbe di un device che funziona sia come singolo computer, sia come due corpi separati ma tra loro comunicanti. Inoltre altri device potrebbero essere collegati a questo ibrido per lo scambio di dati, per esempio una fotocamera digitale o uno smartphone; lo schermo dell’ibrido Apple diventerebbe così un display remoto adattabile a praticamente ogni tipo di terminale elettronico e computer dell’utente.

“Penso sia un’idea grandiosa”, commenta oggi un blogger americano. “Uso l’iPad da tre anni e mi sono abituato al touch screen, ma ho anche un MacBook Pro e spesso sento la mancanza dell’interazione tattile. Credo sia del tutto naturale cercare di integrare il laptop col tablet. Francamente non vedo l’ora che Apple sforni questo... frigo-tostapane”.

Il brevetto riguarda la parte meccanica e non il disegno del device e non vuol dire necessariamente che Apple abbia intenzione di produrre nell’immediato un MacBook ibrido, ma certo ci sta pensando. Esistono già dei tablet ibridi col sistema Windows 8 e non sono prodotti di enorme successo, ma a detta degli analisti un ibrido MacBook potrebbe aiutare Apple a incrementare le sue vendite di computer.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 05 Aprile 2013

TAG: apple, patently apple, macbook, tim cook, ipad

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store