Google Glass, svelati i "segreti" dei super-occhiali

REALTÀ AUMENTATA

Sul sito di BigG le specifiche del dispositivo: display Hd, fotocamera da 5 megapixel, 12 Gb di memoria e audio affidato a uno speciale sistema di trasmissione ossea. Già pronta la versione "Explorer" per gli sviluppatori

di L.M.

Fotocamera da 5 megapixel con funzionalità video e audio senza auricolari ma affidato ad un sistema di trasmissione ossea.

Sono alcune delle specifiche dei Google Glass, gli occhiali a realtà aumentata di cui sono state appena pubblicate le caratteristiche tecniche  nelle pagine del sito ufficiale di Google dedicato all'iniziativa, insieme alla guida per gli sviluppatori che vogliono creare applicazioni dedicate.

I Google Glass utilizzeranno un display integrato in una delle due lenti la cui resa è assimilabile a quello di un schermo da 20 pollici ad alta definizione visto da una distanza di 2 metri, fotocamera da 5 megapixel con funzionalità video, supporti di connettività Bluetooth e Wi-Fi, porta micro Usb (utilizzabile anche per la ricarica) e 12 Gb di memoria utile per l’archiviazione.

Per l’audio non sono previste delle vere e proprie cuffie ma un sistema di trasmissione a conduzione ossea già integrato nelle astine degli occhiali. Un sistema già usato da alcune aziende come Panasonic per le cuffie e visto all'ultimo Ces di Las Vegas. Quanto alla batteria, BigG promette un’autonomia di un giorno intero, sempre che non si faccia un ricorso massiccio alle applicazioni più energivore (come Hangout o videocamera).

Il dispositivo sarà disponibile con MyGlass, app in grado di supportare la lettura di sms e delle informazioni Gps ma solo per Android 4.0.3 o successivo. Per quanto riguarda le Api, ovvero la guida per chi sviluppa ‘Glassware’, Google ne ha rilasciato un'anteprima. Dalle indicazioni sulle app emerge che sono proibite le pubblicita' e l'addebito di denaro.

Intanto una mail di Big G avvisa che ci sono già i primi modelli freschi di produzione: si tratta della versione degli speciali occhiali “Explorer” preordinata al costo di 1500 dollari, destinata ai soli sviluppatori che, probabilmente, vi metteranno mano entro la fine di maggio.

Gli attesi occhiali avveniristici, come scritto a marzo, sono prodotti nella Silicon Valley, una mossa i media anglosassoni specializzati hanno definito un “esempio di ritorno dell’elettronica alla produzione manifatturiera Usa”.

I Google Glass permetteranno agli utenti di fare ricerche sul web e di acquisire foto e video con i comandi vocali ma anche di ricevere ed eseguire le istruzioni mostrate sullo schermo. BigG, che già aveva aperto i preordini alla conferenza degli sviluppatori di giugno 2012, ha allargato le prevendite a tutto il territorio Usa, con l'obiettivo di lanciare i Google Glass nei primi mesi del 2014.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 16 Aprile 2013

TAG: Google Glass, Mountain View, MyGlass, Api, BigG, Explorer, Silicon Valley

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store