Exprivia cresce all'estero

BILANCIO

Il 2012 chiude con un valore della produzione a 132,5 milioni di euro, in aumento del 10%, a fronte di utili netti per 2,4 milioni, in flessione rispetto ai 3,2 milioni del 2011

di P.A.

L’assemblea degli azionisti ha approvato il bilancio del 2012, deliberando di destinare l’utile di esercizio alle riserve del patrimonio netto. Il Gruppo Exprivia ha chiuso l’esercizio 2012 con un valore della produzione consolidato pari a 132,5 milioni di euro (+10%), un Ebitda di 12,4 milioni di euro (13,5 milioni di euro nel 2011) pari al 9,4% sul valore della produzione, un Ebit di euro 7,2 milioni di euro (5,5% sul valore della produzione), in calo rispetto ai 10,5 milioni del 2011. Infine l’utile netto si attesta ad un valore di 2,4 milioni di euro (1,8% sul valore della produzione) rispetto ai 3,2 milioni di euro dello scorso anno. I ricavi derivanti dal mercato estero, Centro America in particolare, sono aumetati del 48% e incidono per l'11% sul totale dei ricavi. Si legge in questo senso l'investimento di 2 milioni di euro realizzato in Brasile, con Simest.

La crescita del volume d’affari all’estero è stata spinta dalla importante acquisizione di contratti di grandi dimensioni in Messico, dove si sta completando l’aggiornamento dei sistemi informativi basati sull’Erp Sap per primari clienti. In Guatemala e Perù prosegue l’erogazione di servizi di application management e sviluppo progetti Erp Sap per le multinazionali presenti sul territorio. In Repubblica Dominicana e Ecuador si sono realizzate vendite di sistemi Ris/Pacs presso importanti strutture ospedaliere locali.
 
In Spagna cresce la quota di mercato con l’offerta Erp e i servizi Sap, soluzioni di Business Intelligence per il settore Sanità e servizi web (marketing e vendite online) per Banche e grandi società di distribuzione. In Brasile continuano le attività di espansione del business nel settore IT Security.

Exprivia spinge sul Brasile. La società, attraverso la controllata Exprivia do Brasil, ha sottoscritto un aumento di capitale di 2 milioni di euro insieme a Simest, la finanziaria pubblico-privata che promuove lo sviluppo delle imprese italiane all’estero e in Italia.

L’operazione consentirà al gruppo Exprivia di potenziare le strutture commerciali e di delivery e prepararsi ad affrontare il mercato brasiliano nei settori delle applicazioni software medicali, della sicurezza IT e dei servizi professionali per sistemi Erp. Con la nuova dotazione di capitale, Exprivia do Brasil potrà accelerare il suo percorso di crescita all’interno del Brasile, mercato con importanti tassi di crescita previsti per i prossimi anni, anche attraverso all’acquisizione di partecipazioni in società locali del settore IT.

L’assemblea ordinaria degli azionisti di Exprivia ha approvato il bilancio del 2012, che evidenzia a livello di capogruppo ricavi della produzione pari a 70,2 milioni di euro con un incremento del 10,5% rispetto al 2011 (di 63,5 milioni di euro), un Ebitda di 2,2 milioni di euro a fronte di un Ebit negativo per 1,4 milioni di euro e un utile netto di 2,6 milioni di euro.

L'area di mercato Banche e Finanza ha registrato un incremento dei ricavi del 28%, quello delle Utilities un incremento del 23%. L'area internazionale è cresciuta del 48%, raggiungendo un'incidenza dell'11% sui ricavi complessivi del gruppo, che si occupa di progettazione e sviluppo di tecnologie software e di prestazione di servizi IT per il mercato bancario, medicale, industriale, telecomunicazioni e PA.



 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 19 Aprile 2013

TAG: exprivia, erp sap, exprivia do brasil, simest

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store