Informatica Comense seduce Microsoft e Nokia

APPCAMPUS

E' l'unica start up italiana selezionata nell'ambito del progetto Appcampus. Sul "podio" la mobile app per seguire le partite di basket in tempo reale interagendo con altri utenti

di Luciana Maci

Seguire una partita di pallacanestro in tempo reale dallo smartphone, con possibilità di costante aggiornamento dei risultati, condivisione di commenti sui social network e opportunità di “dare il 5” per via telematica (versione “sportiva” del ‘like’ di Facebook) ogni volta che la propria squadra fa un punto: è la nuova app, che si chiama proprio "HighFive!", a cui stanno lavorando gli sviluppatori di Informatica Comense, unica startup italiana su oltre 1700 che ha partecipato al progetto di Appcampus (www.appcampus.fi), finanziato da Microsoft e Nokia.

Quest’eccellenza “made in Italy” è stata in grado di attrarre l’attenzione dei due colossi informatici in mezzo a migliaia di altri start-upper provienienti da più svariati Paesi. A luglio Informatica Comense ha presentato il progetto e a novembre è stata chiamata alla Aalto University di Helsinki per partecipare ad AppCampus, programma di acceleratore per applicazioni mobili gestito dalla Aalto University a Espoo, in Finlandia. Si tratta di un investimento congiunto di 18 milioni di euro tra Microsoft e Nokia per incentivare lo sviluppo di applicazioni mobili su Windows Phone e altre piattaforme Nokia.

In Finlandia gli addetti di Informatica Comense hanno lavorato su tecnologie e modelli di business, si sono confrontati con gli sviluppatori, hanno incontrato alcuni venture capitalist e appreso tecniche di marketing.

L’innovativa piattaforma di raccolta dati sarà pronta per l’estate e sarà disponibile gratuitamente in esclusiva per tre mesi sul Windows Market Place presente su tutti i telefoni della tecnologia Windows Phone.

È in pratica un progetto di crowdsourcing, che consente la raccolta di dati durante le partite e permette anche a chi non è presente tra gli spalti di seguire dal dispositivo  mobile gli sviluppi della partita, oltre a dare la possibilità di postare direttamente commenti sui social.

Da circa 20 anni l’azienda di Como collabora con le Federazioni sportive per la raccolta dati in tempo reale durante le partite di basket. Attraverso il progetto Statbasket fornisce un servizio professionale di rilevazioni statistiche degli incontri di pallacanestro, garantendo sia la fornitura dei necessari software di rilevazione, che il personale, adeguatamente formato ed istruito sui criteri di rilevazione internazionali Fiba e sull'utilizzo di tutti i software in dotazione alle leghe ed alle federazioni europee e mondiali. “Quando una partita della nazionale viene trasmessa su un canale televisivo nazionale – spiega il fondatore Guido Corti – i dati forniti in relazione a giocatori, punteggio e azioni (per intenderci quelli che vanno poi in infografica) sono i nostri”.

“È anche grazie a questa importante esperienza pregressa nel settore – prosegue Corti, a capo di un'azienda con uno staff di sviluppatori e una trentina di addetti alle statistiche in giro per l'Italia – che siamo stati scelti per Appcampus, decisione che ci ha reso particolarmente orgogliosi anche perché siamo stati gli unici italiani”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 19 Aprile 2013

TAG: Informatica Comense, Microsoft, Nokia, Statbasket, Guido Corti

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store