Google, sentenza Usa: "Non viola il copyright"

LA SENTENZA

Per la seconda volta in tre anni un tribunale federale respinge la causa di Viacom, intentata contro YouTube. Kent Walker: "Un giorno importante per internet"

di F.Me.

Google vince ancora una volta un round nella battaglia sul copyright. Per la seconda volta in tre anni un giudice federale statunitense ha respinto la causa da 1 miliardo di dollari per mancato rispetto del copyright avanzata da Viacom contro YouTube, con la motivazione che il sito di video streaming rimuove i contenuti se violano i diritti quando i legittimi proprietari di tali diritti ne fanno esplicita richiesta. Il giudice distrettuale di New York, Louis Stanton, ha stabilito che Viacom non ha mai dimostrato che YouTube fosse a conoscenza di migliaia di video che sarebbero state rubati dalle reti Tv di Viacom come Comedy Central e Bet.

Per Kent Walker, Senior Vice President & General Counsel di Google, “la Corte ha correttamente respinto la causa di Viacom contro YouTube, riaffermando quanto già deliberato del Congresso in tema di diritto d'autore su Internet. Questa è una vittoria non solo per YouTube, ma per tutti coloro che contano su Internet per scambiare idee e di informazioni.” Il giudice ha ricordato anche che YouTube non ha agito con "ostinata cecità", rilevando che nel 2007 il sito ha rimosso 100.000 video in un solo giorno, dopo la segnalazione di Viacom. La sentenza conferma la prima decisione di Stanton di giugno 2010 e mantiene valida l'attuale interpretazione del Digital Millennium Copyright Act del 1998.

Viacom ha già annunciato che farà ricorso: "Questa sentenza ignora le opinioni delle corti superiori e ignora completamente i diritti degli artisti", ha dichiarato in una nota.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 19 Aprile 2013

TAG: google, youtube, viacom. kent walker

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store