Engineering: gli utili balzano del 41,7%, via libera al dividendo

BILANCIO 2012

L'esercizio 2012 chiude con profitti per 42,2 milioni di euro, a fronte di ricavi per 754,5 milioni, in linea con il 2011. Disco verde alla distribuzione del dividendo di 0,5332 euro per azione

di P.A.

L’assemblea degli azionisti di Engineering Ingegneria Informatica, ha approvato il bilancio dell’esercizio 2012, chiuso con un utile netto di 42,2 milioni di euro (+41,7%). Alla luce di questo risultato, l’assemblea ha dato disco verde alla distribuzione di un monte dividendi di 6,5 milioni di euro, pari a un dividendo di 0,5332 euro per azione, con stacco della cedola il 10 giugno 2013.

L’Assemblea ha inoltre rinnovato l’autorizzazione al Consiglio di Amministrazione all’acquisto e alla vendita di azioni proprie fino ad un massimo di 2,5 milioni di azioni per i prossimi 18 mesi.

A seguito delle dimissioni rassegnate dal consigliere Costanza Amodeo con effetto dal 31 gennaio 2013, l’Assemblea ha infine deliberato la riduzione del numero complessivo dei componenti del Consiglio di Amministrazione (da 11 a 10 consiglieri).

A fine 2012, i ricavi netti hanno registrato i 754,5 milioni di euro, in linea con i volumi dell’esercizio precedente.

Al 31 dicembre 2012, l’Ebitda adjusted ha raggiunto i 96,1 milioni di euro con una crescita del 4,2%, portando l’Ebitda margin al 12,7%, rispetto al 12,2% di fine 2011.

L’Ebit si è attestato a 64,1 milioni di euro contro i 50,4 milioni di euro del precedente esercizio. Il backlog ha raggiunto i 523,2 milioni di euro, in linea con l’anno precedente (+1,1%).

In netto miglioramento la posizione finanziaria netta, negativa per 28,6 milioni di euro contro i -45,1 milioni di euro dell’anno precedente.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 24 Aprile 2013

TAG: engineering, engineering ingegneria informatica, costanza amodeo

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store