Oi-Tim Participacoes, accordo per lo sharing delle reti Lte

4G

La compagnia telefonica brasiliana conta di risparmiare 76,2 milioni di euro in tre anni grazie alla condivisione del network 4G con la controllata di Telecom Italia. L'intesa riguarda la metropoli di Sao Paolo

di L.M.

La brasiliana Oi Sa, una delle principali compagnie telefoniche del Paese latino-americano, conta di risparmiare circa 200 milioni di reais (circa 76,2 milioni di euro) nell’arco dei prossimi tre anni grazie alla condivisione della sua rete mobile di quarta generazione 4G/Lte con il competitor italiano Tim Participacoes.

Come ha spiegato il Chief Operating Officer, James Meaney, l’azienda ha in programma di investire 1 miliardo di reais nell’Lte entro il 2015, ma condividendo il suo network con la rivale sarà in grado di avere accesso alla medesima infrastruttura con 800 milioni di reais. In particolare l’accordo sarà incentrato sul roll-out del 4G nella metropoli di Sao Paolo.

La notizia è emersa durante l’odierno annuncio del lancio dei servizi commerciali Lte a Rio de JaneTimiro, una delle sei città in cui si tengono quest’anno i giorni di qualificazione in vista dei Mondiali di Calcio 2014. Le altre sono Belo Horizonte, Brasília, Salvador, Recife e Fortaleza. Oi era tenuta a mettere a disposizione la tecnologia 4G in tutte queste città entro il prossimo 30 aprile, rendendola potenzialmente accessibile almeno al 50% della popolazione urbana. Tuttavia il Coo Meaney ha spiegato che, pur rispettando la deadline, il lancio commerciale e le conseguenti vendite di servizi non inizieranno prima della prima metà di maggio.

Meaney ha aggiunto che Oi intende accelerare sul lancio del 4G a Sao Paulo, la più grande municipalità del Brasile che ospiterà i Mondiali l’anno prossimo, ma non ha specificato  alcuna data.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 26 Aprile 2013

TAG: Oi Sa, Telecom Partecipacoes, James Meaney, 4G

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store