"Motore Sanità", nasce il social network del sistema sanitario

E-HEALTH

Ideata da Csi Piemonte la piattaforma connette dirigenti, funzionari, medici e associazioni. Il direttore generale De Capitani: "È coerente con le priorità dell'Agenda digitale"

di L.M.

Si chiama “Motore Sanità” ed è il social network nato per far discutere di innovazione la Sanità italiana. Ideato dal Csi Piemonte, azienda di ICT, è stato presentato per la prima volta in occasione del Convegno nazionale “Motore Sanità. Innovazione e tecnologia per un sistema sanitario competitivo e sostenibile”, organizzato oggi a Venezia, con il patrocinio di Parlamento Europeo, Conferenza delle Regioni, Anci Federsanità e Regione del Veneto.

Da oggi, su http://social.csi.it/motoresanita, dirigenti di assessorati alla Sanità, direttori generali, sanitari e amministrativi, ma anche funzionari di aziende sanitarie pubbliche, medici, associazioni, avranno a disposizione un ambiente virtuale in cui incontrarsi, confrontarsi e condividere esperienze e conoscenze. In autunno i risultati dei primi mesi di attività saranno analizzati e illustrati durante due nuovi incontri, previsti per il prossimo ottobre, sempre a Venezia.

“Abbiamo immaginato e costruito questo social per connettere un settore così importante per la società e far emergere esigenze, valorizzare best practice e avviare nuovi progetti” spiega Davide Zappalà, Presidente del Csi. “Siamo convinti, infatti, che questo approccio innovativo possa fornire spunti importanti per contribuire alla costruzione di un sistema sanitario più efficiente e attento alle esigenze dei cittadini”.

Il funzionamento di “Motore Sanità” è semplice e vicino all’esperienza di interazione che ogni giorno ciascuno di noi ha sui social network. È sufficiente accedere dal proprio computer, smartphone o tablet, registrarsi al sistema, scegliere un gruppo e partecipare alle discussioni già avviate o iniziarne una nuova. Postando commenti, condividendo immagini e video, segnalando link di interesse per la comunità.

“Un percorso impegnativo, ma coerente con le priorità definite dall’Agenda Digitale Italiana: dare slancio all’innovazione, alla crescita, alla competitività del Paese” aggiunge Stefano De Capitani, Direttore Generale del Consorzio. “Una sfida che siamo pronti ad affrontare, certi che porterà in breve tempo risultati concreti per i cittadini e per le pubbliche amministrazioni”.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 03 Giugno 2013

TAG: Motore Sanità, Csi Piemonte, Davide Zappalà, Stefano De Capitani

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store