Cresce la famiglia di switch Enterasys. Pagan: "Architettura rivoluzionaria"

IT SOLUTIONS

Annunciata oggi a Milano la S-Series: "a bordo" funzioni per il networking e la sicurezza. A costi competitivi

di Gian Carlo Lanzetti
Enterasys, divisione sicurezza e infrastrutture di rete di Siemens Enterprise Communications Group (Gores Group), ha presentato oggi una nuova famiglia di switch, la S-Series, che stabiliscono nuovi livelli di prestazioni a costi competitivi (il costo per porta rispetto ai sistemi precedenti scende in presenza di un maggior numero di funzionalità).

"La nuova famiglia - spiega Juanjo Martinez Pagàn, Southerrn Emea regional vice president & managing director - presenta numerose caratteristiche d’avanguardia, sotto sei aspetti principali: capacità, intelligenza, sicurezza, ecologia, versatilità e virtualizzazione". “Possiamo dire che abbiamo sviluppato una architettura completamente nuova, con a bordo tutte le funzionalità che servono in termini di networking e di sicurezza, in grado di supportare tutte le applicazioni che stanno arrivando sul mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dalla videosorveglianza allo switching distribuito. La concorrenza dovrà per forza allinearsi al nostro standard nel quale prevediamo di fare investimenti lungo i prossimi cinque anni”.

Cisco e Juniper, i due maggiori concorrenti, sono avvisati. I nuovi switch possono scalare fino a 6 Terabit per secondo e sono disponibili in configurazioni cha vanno dalle 48 porte 10/100/1000 fino alle 128 porte 10G oppure 576 porte 10/100/1000.
Anche l’ecologia è tenuta in massima considerazione. Il sistema di alimentazione della S-Series è il più efficiente del suo segmento di mercato, e permette risparmi nei consumi che possono arrivare fino al 90% rispetto alla gamma Enterasys attuale, che già di per sé ha consumi inferiori del 30% rispetto ai concorrenti.

L’innovativa progettazione della funzionalità PoE, Power over Ethernet, consente all’utente di pagare solo per la capacità PoE consumata.“S-Series l’unica soluzione di networking sul mercato in grado di virtualizzarsi alla stessa velocità dell’ambiente server” sottolinea ancora con orgoglio Martinez.

22 Ottobre 2009