Facebook "insegue" Twitter e sdogana l'#hashtag

SOCIAL NETWORK

Via alla nuova funzionalità che permette agli utenti di seguire il flusso delle discussioni online

di Paolo Anastasio

Facebook imita Twitter e introduce gli hashtag, il cancelletto # tipico del social network di microblogging, che serve a seguire il flusso delle discussioni. "Ogni giorno centinaia di milioni di persone usano Facebook per condividere i loro pensieri o i momenti più importanti. Per dare maggiore visibilità alle conversazioni, lanciamo una serie di funzioni che evidenzieranno alcune discussioni. Da oggi, gli hashtag su Facebook saranno cliccabili”, dice il social network.

Simili a quelli già esistenti per altri servizi come Instagram, Twitter, Tumblr o Pinterest, gli hashtag di Facebook permetteranno di contestualizzare un post o indicare che è già parte di una discussione più ampia. Cliccando sull’hashtag si aprirà un ‘feed’ che raccoglierà ciò che persone o Pagine dicono riguardo a quel determinato argomento o evento. "Gli hashtag sono solo il primo passo per aiutare le persone a scoprire più facilmente cosa dicono gli utenti. Facebook - continua l’azienda - continuerà a lanciare nuove funzioni nelle settimane e mesi che verranno, come gli hashtag più popolari e gli approfondimenti, che aiuteranno gli utenti a scoprire cosa si dice nel mondo".

“Durante il prime time televisivo, ci sono in media 88 – 100 milioni di americani che usano Facebook, una audience pari all’incirca a quella del Super Bowl, però ogni sera”, ha scritto Greg Lindley, un product manager di Facebook su un blog. “La serata degli Oscar in tv ha raggiunto un record di 65,5 milioni di interazioni su Facebook, compresi likes, commenti e post”. Con l’introduzione dellhashtg, gli utenti saranno messi in condizione di cercare determinati argomenti di interesse e particolari discussioni, come per esempio #NbaFinals. In questo modo, gli utenti potranno comporre dei post e dei feed e cliccare sull’hashtag di riferimento che arriva da altri siti, esattamente come succede con Instagram.

“Questa è un’ottima mossa da parte di Facebook – ha detto Dan Olds,analista di Gabriel Consulting Group – Molti, se non tutti gli utenti conoscono già gli hashtag e sanno come funzionano, così non ci saranno dei problemi legati al loro funzionamento. L’introduzione dell’hashtag da parte di Facebook renderà più semplice per il sito seguire il trend dei topic, e in cambio Facebook riceverà maggior attenzione da parte della stampa e degli advertiser”.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 13 Giugno 2013

TAG: facebook, twitter, #hashtag, instagram, tumblr, pinterest, Greg Lindley, Dan Olds, Gabriel Consulting Group

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store