Agenda digitale, 77 milioni per le Pmi innovative

IL PROGETTO UE

La Commissione Ue dà il via al progetto I4MS nell'ambito del 7° Programma Quadro. Obiettivo: colmare il divario digitale delle imprese del manifatturiero. Neelie Kroes: "Le nostre aziende devono essere più competitive"

di E.L.

77 milioni di euro. A tanto ammonta il contributo che la Commissione europea destinerà, nell’ambito del 7° programma quadro di R&S, a progetti di innovazione per sostenere la crescita delle Pmi del manifatturiero.  L’obiettivo di I4MS – questo il nome dell’’iniziativa - è quello di “insegnare” alle imprese il valore aggiunto dell’Ict come leva di business. “La comunità di ricerca europea deve essere in prima linea per sostenere le Ict nel settore manifatturiero – commenta il commissario Ue per l’Agenda digitale, Neelie Kroes - Ed è ancora più importante tradurre questa leadership nella ricerca in incrementi di produttività e in una maggiore competitività dei nostri prodotti e attori industriali. Bisogna stimolare l'innovazione mirata e investire di più per colmare il divario tecnologico delle Pmi”.

I4MS partirà ufficialmente nel luglio 2013 e realizzerà più di 150 esperimenti nei prossimi 3 anni. Tra le aree interessate: soluzioni avanzate di simulazione robot, servizi cloud-based ad alte prestazioni, attrezzature basate su sensori intelligenti e applicazioni di laser innovativi.

Le Pmi beneficeranno di un sostegno finanziario diretto per migliorare i loro prodotti o processi di fabbricazione;  acquisiranno nuove tecnologie e  avranno più facilmente accesso a nuovi mercati. Le imprese  potranno richiedere finanziamenti tramite bandi che saranno lanciati nel 2014 e 2015.
I4MS è parte di più ampio sforzi della Commissione per rafforzare l'industria e il settore manifatturiero dell'UE.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 13 Giugno 2013

TAG: agenda digitale, neelie kroes, manifatturiero, i4ms

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store