Debutta Csm 2.0, migliore user experience nel cloud

AVANADE

Avanade, società globale di soluzioni tecnologiche e servizi informatici per le aziende, ha lanciato oggi la soluzione Cloud Services Manager (Csm) 2.0, che presenta nuove funzionalità volte a supportare le aziende nel gestire più facilmente gli ambienti basati su cloud privati ed ibridi. Grazie alla moderna interfaccia utente e alle nuove funzioni di catalogo, Avanade offre una user experience innovativa con funzionalità self-service orientate al business che presentano una maggiore facilità di utilizzo. La soluzione è stata presentata agli inizi di aprile durante il Microsoft Management Summit.

Costruita attorno alla suite Microsoft System Center 2012, il Csm 2.0 di Avanade consente alle aziende di implementare e gestire i servizi cloud attraverso numerosi ambienti di cloud privati come, ad esempio, Microsoft, VMware e Citrix e pubblici come Microsoft Windows Azure. Questo servizio rappresenta la risposta di Avanade all’esigenza emersa tra le aziende di potersi avvalere di una piattaforma unica per richiedere, progettare, organizzare e gestire servizi IT attraverso cloud ibridi.

Dotato di un unico portale web-based, Csm 2.0 contribuisce a ridurre i costi e la complessità di implementazione e gestione dei servizi business nei numerosi ambienti di cloud ibridi e accorpare attività self-service multiple, come la fornitura o la sostituzione dei nuovi servizi e il monitoraggio dei costi, in maniera semplice e intuitiva.

Elemento importante di questo aggiornamento è la disponibilità di un catalogo completo in grado di supportare l’implementazione automatizzata di workload complessi come, ad esempio, le attività di Team Foundation Server e SharePoint Server, fino a item più generici adattabili sulla base delle diverse esigenze dei clienti. La moderna interfaccia web-based non solo rende l’utilizzo del self-service più immediato tramite Pc e portatili, ma consente anche una fruizione più accessibile da dispositivi mobili. La nuova architettura orientata ai servizi inoltre aumenta scalabilità, estensibilità e prestazioni.

Rich Stern, Corporate Vice President, Global Technology Infrastructure di Avanade ha dichiarato: “I servizi di cloud ibrido consentono alle aziende di sfruttare i benefici del cloud computing offrendo allo stesso tempo agli IT manager la possibilità di avere sempre sotto controllo la situazione. Molti strumenti di gestione cloud però non sono stati sviluppati in ottica business: risultano infatti troppo complessi o troppo tecnici, difficili da utilizzare e comprendere da parte di personale non specializzato. Csm 2.0 mette a disposizione delle diverse business unit un’interfaccia utente intuitiva e un servizio self-service semplificato. In breve, un responsabile IT ora può offrire un’esperienza di private cloud hosted che consente a uno sviluppatore web all’interno del dipartimento Marketing un maggior controllo e accesso per l’installazione e la gestione dei propri servizi.”

©RIPRODUZIONE RISERVATA 18 Giugno 2013

TAG: Avanade, Cloud Services manager, Rich Stern

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store