Yahoo! La strategia taglia-costi comincia a dare frutti

TRIMESTRALI

Utili a +244% nel terzo trimestre 2009 anche se il fatturato continua a scendere. il ceo Bartz: "Una volta consolidato il nuovo modello di business si potrà tornare a crescere"

di Alessandro Castiglia
Comincia a dare frutti la strategia taglia-costi di Yahoo! La società di searching ha chiuso il terzo trimestre 2009 con un aumento degli utili del 244% in più rispetto al corrispondente periodo del 2008 (l'utile netto ha toccato quota 186 milioni di dollari, rispetto ai 54 milioni del trimestre dello scorso anno).

La crescita dei profitti, pari a 15 centesimi di dollaro per azione, più del doppio delle previsioni degli analisti di Wall Street, è dovuta alle manovre effettuate dal nuovo Ceo di Yahoo!, Carol Bartz, che ha tagliato le spese aziendali del motore di ricerca americano a 775 mln di dollari nel trimestre in questione rispetto ai 944 mln precedenti e ha ridotto l’organico di 2mila unità, portandolo a 13mila risorse.

“Una volta superati gli squilibri del passato, una volta accertati i piani di rilancio e consolidato il nuovo modello di business, sarà il momento di tornare a crescere” ha rilasciato il Ceo di Yahoo!

Questo il segnale che il gruppo si attendeva, ed è questo il segnale che il Chief Financial Officer Tim Morse va a cogliere nel proprio commento: "I nostri sforzi nel posizionare Yahoo! sono ancora alle prime fasi, ma siamo fiduciosi che i nostri investimenti nel business possano permetterci di capitalizzare le opportunità della ripresa economica".

Sebbene Yahoo! abbia registrato un aumento dei guadagni, il fatturato dell’azienda continua la sua parabola discendente chiudendo con una contrazione del 12% in meno rispetto al trimestre del 2008.

23 Ottobre 2009