Apple, i bonus di Cook legati alle performance

STIPENDI

Il Cda Apple modifica il piano che assegna i premi in azioni ai top manager. Il ceo potrebbe perdere fino a 135 milioni di dollari in nove anni

di Patrizia Licata

 

 

Lo stipendio del Ceo di Apple ora dipenderà anche da quanto sarà bravo a far decollare gli utili e, soprattutto, il valore in Borsa della sua compagnia. Il Cda di Apple ha deciso di legare i premi in azioni che Tim Cook riceve ai risultati aziendali, come risulta dal documento presentato al regolatore di Borsa, la Securities and Exchange Commission (Sec).

Secondo il precedente programma per i bonus in azioni, fissato nel 2011, Cook deve ricevere un milione di restricted stock units, o azioni vincolate (RSU), di cui metà ad agosto 2016 e metà ad agosto 2021. Questo programma dipendeva non dalle prestazioni di Apple, quindi dal successo della guida di Cook, ma dalla sua permanenza al vertice della Mela.

Gli azionisti di maggior peso hanno tuttavia chiesto al Cda di approvare una modifica del piano che lega i premi in azioni dei top manager Apple alle performance della compagnia.

Questa modifica del programma fissato nel 2011 "allinea i compensi che Cook può realizzare con i premi in azioni alle prestazioni dell’azienda e riflette la volontà del Cda di far sì che una quota dei futuri premi in azioni siano basati sulle performance degli executive officer e di Cook in primis", si legge nei documenti presentati alla Sec.

Per performance dell’azienda si intende in realtà il TSR, total shareholder return, o ritorno totale per l'azionista, che sarà calcolato in base al cambiamento del prezzo del titolo durante un particolare periodo e ai dividendi pagati in quello stesso periodo.

Con il nuovo programma, il milione di RSU previsto per Cook sarebbe assegnato nel modo seguente: 100.000 RSU, come previsto, ad agosto 2016; 100.000 RSU, come previsto, ad agosto 2021; invece, le restanti 800.000 RSU verranno separate in dieci tranche di 80.000 RSU nell'arco di dieci anni.

Una formula complessa che D. Bruce Sewell, general counsel di Apple, spiega così nei documenti presentati alla Sec: "I criteri basati sul TSR saranno applicati a ciascuna tranche di 80.000 RSU che vengono assegnate ogni agosto; in tale data si farà il contronto tra il TSR di Apple e quello delle aziende dell’indice S&P 500. Dividendo l'indice in terzi, se le prestazioni di Apple restano all’interno della fascia più alta, le RSU della tranche di quell’anno saranno interamente assegnate. Se Apple avrà prestazioni che la pongono nella fascia intermedia, ci sarà una riduzione del 25%, se le performance di Apple ci collocheranno nella fascia inferiore dell'indice, la riduzione sarà del 50%”.

In breve, Cook potrebbe perdere qualcosa come 2,9 milioni di dollari questo agosto in base al prezzo delle azioni Apple di venerdì scorso, secondo una stima di Network World; in nove anni, al prezzo attuale del titolo Apple, Cook potrebbe perdere 135 milioni di dollari.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 25 Giugno 2013

TAG: Tim Cook, Sec, RSU, TSR, D. Bruce Sewell, S&P 500, Network World

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store