Rinnovata l'offerta per l'enterprise networking

CISCO

A fronte della crescente richiesta di applicazioni e servizi sempre più veloci, favorita da trend come il cloud e il mobile, Cisco ha rinnovato il proprio portfolio automatizzando le reti per rispondere prontamente ai requisiti delle applicazioni. Oggi, l’azienda ha fatto un altro significativo passo, introducendo nuovi switch Cisco Catalyst e Integrated Services Router che forniscono soluzioni per il networking enterprise ad elevate prestazioni e completamente programmabili. I prodotti sono parte integrante della nuova Cisco Enterprise Networks Architecture, che permette alle applicazioni di ottenere le informazioni di rete necessarie per offrire servizi innovativi  agli utenti, con una gestione inferiore da parte dei professionisti IT.

L’architettura amplia la portata di Cisco One (Open Network Environment), la strategia Cisco caratterizzata da un ampio portfolio di prodotti, che applica la programmabilità della rete ai circuiti Asic, ai sistemi operativi, alle funzioni di networking e ai servizi lungo i data center, le Wan e le Lan. Cisco sta aggiornando l’intero portfolio di soluzioni per il networking enterprise dedicato ai service provider, per renderlo programmabile e aperto, e gli annunci di oggi vanno a indirizzare specificatamente la parte di transizione relativa a campus e filiali aziendali.

L’Enterprise Network Architecture fa sì che l’ampia offerta routing e switching di Cisco, così come la maggior parte dei clienti aziendali, sia pronta per il futuro del networking – un futuro caratterizzato da una sempre maggiore sinergia tra le applicazioni e i software per i servizi di rete, e le funzionalità di networking hardware. Questa architettura permette ai clienti Cisco di far propria la visione dell’Internet of Everything, fornendo all’infrastruttura di rete un insieme sempre più diversificato di applicazioni che caratterizzano la vita delle aziende e delle persone. 

I nuovi prodotti includono piattaforme per i campus e le filiali che fanno parte delle reti aziendali. Ad esempio, gli switch della serie Cisco Catalyst 6800 - gli switch Catalyst più performanti - sono pensati per servizi 10/40/100 Gbps su backbone campus. Questi prodotti forniscono programmabilità della rete e protezione degli investimenti tramite la compatibilità con gli switch della serie Catalyst 6500.  Per ciò che riguarda le implementazione nelle filiali aziendali, Cisco ha ampliato la propria rinomata famiglia di router con il nuovo Cisco ISR 4451-AX, la svolta più significativa in termini di prestazioni e disponibilità dei servizi, sin dall’introduzione sul mercato del primo ISR avvenuta nel 2004.

Con queste innovazioni Cisco supporta le organizzazioni IT affinché abbiano un impatto positivo sul business, abilitando nuovi modelli di business e velocizzando l’implementazione dei servizi. Inoltre, Cisco permette alle organizzazioni IT di beneficiare appieno delle transizioni tecnologiche, come ad esempio la mobility, il cloud e l’Internet of Things, velocizzando allo stesso tempo l’adozione di nuove applicazioni, fornendo un’architettura aperta e programmabile.

Cisco One è il portfolio Cisco per l’Sdn e, più in generale, integra la programmabilità in tutta l’infrastruttura di rete per ottenere innovazione, protezione degli investimenti  e spese operative inferiori. Nell’ambito enterprise, Cisco One Enterprise Network Architecture porta apertura e programmabilità alle reti campus e di filiale, rendendole più agili, performanti e indipendenti dalle applicazioni, il tutto fornendo ulteriore valore alle risorse di rete esistenti.

Elemento principale della strategia Cisco One è onePK, un toolkit di API che permette agli sviluppatori di creare applicazioni di networking a supporto delle applicazioni business. Cisco onePK supporterà l’intero portfolio di soluzioni di routing e switching nel corso dei prossimi 12 mesi, a partire dai router ISR 4451-AX e ASR 1000-AX annunciati oggi.

Queste Api aperte combinate con il controllo del livello di servizio, permette agli sviluppatori di applicazioni di vedere la rete come un’unica entità, in modo  che possono scrivere le applicazioni una volta sola e implementarle in diversi ambienti di rete, siano essi wired o wireless. Ciò si traduce in un’esperienza utente costante e innovativa, permettendo alle organizzazioni di cogliere nuove opportunità di business.

Cisco One Enterprise Networks Architecture è un elemento fondamentale per abilitare l’“Internet of Everything,” connettendo, in modo intelligente, persone, cloud e cose. Infine, permette alle organizzazioni di introdurre servizi utente abilitati dall’ampia visibilità, scalabilità e intelligenza della rete.

Le innovazioni includono: lo switch modulare Cisco Catalyst 6807-XL è ideale per i backbone campus di prossima generazione, ottimizzati per prestazioni 10/40/100 Gbps, e fornisce la stessa protezione degli investimenti e coerenza operativa fornita dal Catalyst 6500. Il Catalyst 6807-XL è uno chassis a 7 slot e 10 unità rack con una capacità massima per ciascun slot di 880 Gbps e 11.4TB di capacità switching per porta.

C’è poi lo switch semi-fisso Cisco Catalyst 6880-X che amplia l’offerta Cisco per il midmarket con servizi avanzati 10 Gbps per le implementazioni campus di piccole e medie dimensioni. Il Catalyst 6880-X è uno switch 4RU a 3 slot con un Supervisor engine a 16 porte fisse 10 Gbps e 4 mezzi slot per line card opzionali 10 Gbps o 40 Gbps, supportando fino a 80 porte 10 Gbps o 20 porte 40 Gbps.

Quindi c’è lo switch Cisco Catalyst 6800ia Instant Access che permette implementazioni programmabili per attività campus semplificate con il Catalyst 6000. Il Cisco Catalyst 6800ia semplifica l’IT campus, consolidando virtualmente gli switch per l’accesso di diverse sedi in un unico switch esteso, e include tutte le funzionalità degli switch Catalyst 6800 e 6500 per le reti di accesso.

Poi troviamo Cisco 4500E Supervisor Engine 8E che porta Cisco Unified Access agli switch modulari per l’accesso, permettendo ai clienti di preservare gli investimenti effettuati in infrastrutture wired, estendendo al wireless le caratteristiche comuni, la flessibilità e la QoS granulare. Il Cisco UADP ASIC, completamente programmabile e annunciato a gennaio insieme allo switch Cisco Catalyst 3850, sarà integrato nel nuovo Cisco Catalyst 4500E Supervisor Engine 8E, estendendo la convergenza wired e wireless agli switch basati su chassis.

Troviamo inoltre Cisco Integrated Services Router (ISR) 4451-AX che indirizza le esigenze delle filiali, estendendo il portfolio di router fino a 2 gigabit di prestazioni di forward con servizi nativi e modelli di acquisto di tipo pay-as-you-grow. ISR 4451-AX permette ai professionisti IT di implementare servizi applicativi in pochi minuti e include ottimizzazione WAN nativa con un piano dati indipendente dai servizi per esperienze LAN in filiale.

Infine c’è Cisco Aggregation Services Router (ASR) 1000-AX fornisce servizi applicativi per aggregazione WAN, integrando Application Visibility and Control e AppNav con servizi Virtual Wide Area Application Services (vWAAS) nelle configurazione più utilizzate dei clienti.

Cisco ISR 4451-AX è già disponibile; l’ASR 1000-AX e il 4500E Supervisor Engine 8E saranno disponibili in luglio; gli switch della serie Catalyst 6800 saranno disponibili a novembre 2013.

 “Oggi più che mai - ha commentato Rob Soderbery, senior vice president and general manager Cisco Enterprise Networking Group - la rete ha un ruolo abilitante nella fruizione delle applicazioni da parte dell’utente. L’intelligenza di rete, la semplicità e l’innovazione saranno fattori strategici per dare vita a nuove opportunità di business e per far sì che i nostri clienti ottengano vantaggio competitivo. Il rilascio dei Catalyst 6800, dei Catalyst 4500 Supervisor 8E, degli ISR 4451-AX e degli ASR1000-AX ci permette di offrire quanto promesso con il lancio della Cisco Enterprise Network Architecture”.

“Indipendentemente dalle dimensioni di un’azienda è necessario allineare le strategie di rete con le principali iniziative di business in modo che l’implementazione di tecnologia inadeguata non ritardi l’esecuzione di un progetto” ha commentato l’analista di mercato Nick Lippis, President & Ceo di Lippis Enterprises. “I professionisti dell’IT e business di maggior successo sono quelli che riconoscono che un processo decisionale rapido all’interno dell’azienda è direttamente legato alla prontezza della rete. Gli annunci Cisco di oggi permetteranno ai manager IT di garantire che la propria rete sia pronta per soddisfare qualsiasi esigenza di business”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 04 Luglio 2013

TAG: Cisco, rob Soderbery, Nick Lippis, Lippis Enterprises

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store