Lenovo in testa alla classifica mondiale dei pc

TOP VENDOR

Secondo le rilevazioni di Idc e Gartner l'azienda cinese sta continuando a crescere con performance in netta controtendenza con il mercato di riferimento che risulta in forte contrazione

di Patrizia Licata

Lenovo è il primo produttore mondiale di Pc: nel secondo trimestre 2013, l’azienda cinese ha continuato a macinare prestazioni ben al di sopra del mercato di riferimento, che risulta in forte contrazione, piazzandosi al vertice della classifica dei vendor globali per volumi distribuiti.

Le vendite complessive di Pc sono infatti scese nel secondo trimestre di quest'anno del 10,9% rispetto al Q2 del 2012, a 76 milioni di unità, secondo Gartner, mentre per Idc la flessione è addirittura dell’11,4% a 75,4 milioni di unità.

I volumi distribuiti da Lenovo sono invece in calo di appena l’1% e questo ha permesso all’azienda cinese di migliorare il suo share portandolo al 16,7%, sia secondo Gartner che per Idc. Anche Hp ha visto crescere nel secondo trimestre la sua quota di mercato, fino a circa il 16,3%, e Dell è salita a circa il 12% (i calcoli possono lievemente variare a seconda delle società di analisi). Crolla invece lo share di Acer, con vendite in calo di oltre il 30% rispetto a un anno fa e una quota che scende a poco più dell’8%. Lieve contrazione per Asus, quinto vendor mondiale, che controlla il 6% circa del mercato.

Le robuste performance dei primi tre vendor vengono attribuite dagli analisti all’andamento positivo del mercato statunitense, che ha registrato vendite superiori al previsto, soprattutto sul segmento professionale. Resta debole l’area Emea, non solo per la stretta della crisi ma per la forte preferenza dimostrata dai consumatori verso i tablet, che oscurano nettamente i notebook.

“Complessivamente, è la base di Pc esistente a livello globale che si restringe, perché i tablet meno costosi tendono a prendere il posto dei terminali low-end nel segmento consumer in molti mercati maturi", osserva Mikako Kitagawa, principal analyst di Gartner. “Sui mercati emergenti, il tablet può rappresentare la prima scelta per chi non ha mai avuto un Pc. Questo trend spiega anche il collasso del mercato dei mini notebook”.

In calo anche la domanda asiatica; la stessa Lenovo, che è cresciuta velocemente nelle Americhe e in Emea, ha perso quote in Asia-Pacifico soprattutto per la debolezza delle vendite in Cina, che finora ha rappresentato  il suo mercato di riferimento, mentre tiene il mercato indiano. 

Per Gartner, l’industria dei Pc sta vivendo la più lunga fase di declino della sua storia, visto che la contrazione delle vendite dura da cinque trimestri consecutivi. Lievemente meno pessimista Idc: "Potremmo vedere ancora qualche miglioramento nella seconda metà dell’anno”, dichiara il senior analyst Jay Chou. "La crescita più lenta di Europa e Cina indica le aree di rischio, ma il migliorato outlook americano può far sperare in qualche risultato positivo”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 11 Luglio 2013

TAG: Lenovo, Pc, Gartner, Idc, Hp, Dell, Acer, Asus, Mikako Kitagawa, Jay Chou

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store