Lepida e Noitel contro il digital divide in Emilia-Romagna

DIGITAL DIVIDE

I due operatori firmano un protocollo d'intesa che consentirà collegamenti a banda larga in aree rurali e disagiate tramite il sistema satellitare Tooway

di L.M.

Protocollo d'intesa tra Noitel Italia e Lepida per superare il digital divide in Emilia-Romagna. I due operatori hanno firmato un accordo che consentirà di portare Internet veloce via satellite nelle aree disagiate riservando ai residenti privati e alle aziende esclusive condizione economiche.

Lepida Spa, società strumentale a totale capitale pubblico costituita dalla Regione Emilia-Romagna per lo sviluppo tecnologico del territorio ha stretto un accordo con Noitel Italia, operatore italiano tlc affermato in ambito satellitare mediante la piattaforma Ka-Sat di Eutelsat, con l’obiettivo di proseguire le politiche regionali favorendo azioni rivolte ai privati cittadini ed alle imprese affinché tutti possano accedere ad Internet veloce ovunque.

L’accesso alle infrastrutture di telecomunicazione a larga banda è riconosciuto ormai come uno dei bisogni primari per lo sviluppo sostenibile della regione Emilia-Romagna ove sono presenti vaste zone, prevalentemente situate in aree rurali montane, ma anche in pianura, caratterizzate dalla mancanza di collegamenti a banda larga.

Per superare il deficit infrastrutturale in tempi sostenibili per la competitività del sistema regionale è stato promosso l'accordo con Noitel Italia che consentirà di portare la tecnologia abilitante nella regione tramite il sistema satellitare Tooway di facile installazione e rapida attivazione consentendo di raggiungere velocità sino a 20 Mbit/sec. in download e 6 Mbit/sec. in upload senza limitazioni geografiche.

La soluzione satellitare scelta consentirà di raggiungere più velocemente gli obiettivi previsti nel 2013 per lo sviluppo del territorio, portando risultati migliori in termini di banda disponibile, minor impatto ambientale, riduzione di costi di infrastrutture di rete.

Il protocollo concordato tra le due aziende prevede l'impegno di Noitel Italia alla fornitura del servizio di connettività a banda larga mediante tecnologia satellitare, con un'offerta commerciale ed un canale di vendita specifico messo a disposizione sul un portale web dedicato. L'offerta riguarderà uno sconto sui canoni mensili e sul costo di attivazione. Tale iniziativa creerà, inoltre, nuova occupazione volta a fornire servizi di installazione dei sistemi e assistenza tecnica.

Noitel Italia è lieta di contribuire alla diffusione della tecnologia abilitante per creare un progresso diffuso che sia veramente per tutti - afferma l'amministratore unico della Noitel Italia Andrea Perocchi – e siamo pronti per offrire tutto il supporto tecnico commerciale a Lepida per raggiungere gli obiettivi delle politiche regionali in linea con l’obiettivo per il 2013 dell’Agenda Digitale Europea”.

“La Regione Emilia-Romagna e Lepida Spa - dichiara il direttore generale di Lepida Gianluca Mazzini - hanno l'obiettivo di garantire a tutti i cittadini e tutte le imprese il diritto alla connettività, avendo posto l'asticella a 2Mbps per fine 2013 ed utilizzando un approccio neutrale rispetto alle tecnologie ed ai fornitori. L’accordo con Noitel consente di avere uno strumento fondamentale contro il Digital Divide in varie situazioni, in particolare per case sparse, per zone difficili da raggiungere con strumenti terrestri e per luoghi strategici con necessità di continuità di servizio”.

L’accordo è stato firmato il 11 luglio 2013 con l'avvio di un piano di comunicazione volto ad informare della convenzione aziende, enti pubblici e cittadini dell'Emilia Romagna nel breve periodo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 11 Luglio 2013

TAG: Noitel Italia, Lepida, digital divide, Emilia-Romagna, Tooway, Andrea Perocchi, Gianluca Mazzini

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store