Alleanza Cisco-Emc nel nome del cloud

BUSINESS

Nasce Virtual Computing Environment: per le aziende infrastrutture IT a pacchetto e uno one-stop-shop per progettare la "virtualizzazione"

di Enzo Lima
E' un'alleanza senza precedenti quella appena siglata fra Cisco e Emc, insieme con VMware, per dare vita ad un "colosso" del Cloud computing. Virtual Computing Environment, - questo il nome della "newco" frutto dell'accordo - è un  "ambiente" che consentirà alle aziende  di accrescere l’agilità del business grazie a una maggiore flessibilità delle infrastrutture IT, e ridurre i costi IT e del consumo energetico e degli spazi attraverso la virtualizzazione dei data center e la transizione verso infrastrutture di private cloud.


Secondo McKinsey and Company, le spese a livello mondiale relative alle infrastrutture tecnologiche e servizi per data center superano i 350 miliardi di dollari all’anno 1, di cui la metà rappresentata da spese di capitale (prodotti) e l’altra metà da spese operative (servizi e lavoro). Inoltre, circa il 70%2 di tali costi vengono sostenuti per mantenere le infrastrutture esistenti, lasciando poco meno del 30% per lo sviluppo di iniziative relative a nuove tecnologie e applicazioni che possono fare la differenza per le aziende. Inoltre, è stato stimato che circa 85 miliardi di dollari 3, o circa il 20% della totalità di tale mercato, può essere indirizzato, entro il 2015, con tecnologie di virtualizzazione del data center e di private cloud.

L’alleanza Virtual Computing Environment offre alle aziende di qualsiasi dimensione un approccio per velocizzare la trasformazione del data center con una maggiore efficienza che permette la significativa riduzione sia delle spese capitale sia delle spese operative. In questo modo, le aziende non dovranno più scegliere tra tecnologie affidabili e affidabilità del vendor.

Con l’introduzione dei Vblock TM Infrastructure Packages, l’alleanza Virtual Computing Environment fornirà ai clienti il miglior approccio per razionalizzare e ottimizzare le strategie IT inerenti il private cloud. I Vblock Infrastructure Packages sono pacchetti infrastrutturali pienamente integrati, testati, convalidati e pronti all’uso e a crescite future che coniugano le migliori tecnologie di virtualizzazione, networking, computing, storage, sicurezza e gestione di Cisco, EMC e VMware.

L’alleanza favorirà l’adozione di sistemi Vblock attraverso la comunità globale di system integrator, service provider, partner di canale e ISV . Tale alleanza è stata inoltre stabilita per unificare le attività di prevendita, di offerta di servizi professionali e di supporto in modo da semplificare l’ingaggio con il cliente.

In occasione dell’annuncio dell’alleanza Virtual Computing Environment, Cisco e Emc hanno inoltre presentato Acadia, una joint venture focalizzata sull’accelerazione dell’implementazione da parte dei clienti di infrastrutture di private cloud attraverso il coinvolgimento dei service provider e dei clienti aziendali di grandi dimensioni. Il modello “build, operate, transfer”di Arcadia per la distribuzione dell’architettura Vblock, e che indirizza le persone, i processi e le tecnologie, offrirà ai clienti maggiore scelta, flessibilità e maggiori vantaggi economici nel momento in cui decideranno di virtualizzare le proprie infrastrutture IT ed evolvere verso ambienti private cloud. Oltre a Cisco ed EMC, che sono i principali investitori, la portata dell’intervento di Acadia nel 2010 ha inoltre beneficiato di investimenti da parte di VMware e Intel. Proprio per il fatto che l’architettura Vblock si basa su processori Intel Xeon® e altre tecnologie data center di Intel, l’azienda entrerà a far parte di Acadia come investitore minoritario per semplificare e velocizzare l’adozione da parte dei clienti della più recente tecnologia Intel per server, storage e networking.

04 Novembre 2009